Author: Marino Rinaldi

  Ernesto de Martino (che volete farci, è una mania questa mia) diceva che per poterci aprire alle identità altrui dobbiamo essere bene fondati sulle nostre. Egli si contrapponeva in tal modo al relativismo culturale, assai di moda negli anni sessanta, quella concezione che poneva tutte le culture sullo stesso piano e teorizzava che si potesse allegramente trascorrere dall’una all’altra, posto che tutte avevano la … Continua a leggere Sul concetto di identità: perché Padania e “messinesità” si equivalgono »

  MILAZZO. La III direzione “Viabilità Metropolitana” della città di Messina ha disposto per martedì 7 settembre 2021, dalle ore 11.30 alle ore 16.00, la chiusura  al transito della strada provinciale  72\ bis , dal bivio di Via Rotolo alla intersezione con via delle Scale, nel territorio del comune di Milazzo, per consentire l’esposizione delle Ferrari. il tratto  interessato, in caso di necessità, dovrà essere … Continua a leggere Ferrari in mostra a Milazzo, chiusa la strada provinciale 72\bis »

  1994: “Santo Dio, era ora”. Quel gol di Baggio allo scadere   È il cinque luglio del 1994, sono le 6 del pomeriggio e negli Stati Uniti c’è un caldo torrido che non lascia respiro, con un’umidità superiore al 90 per cento. Dopo un girone di qualificazione sofferto, caratterizzato da infortuni (Baresi), espulsioni (Pagliuca) e polemiche (“Ma questo è impazzito”, sussurra Baggio a Sacchi), … Continua a leggere Cinque indimenticabili emozioni azzurre, dalle “notti magiche” al trionfo di Berlino »

  MESSINA. Una canzone in dialetto messinese che parla di infanzia, ricordi, valori e tradizioni semplici. Di quando per essere felici bastava davvero poco (“Non aviumu nenti ma ridiumu sempri”), fra giochi spensierati, “ciauru di tajuni” e bagni a mare: polaroid di un tempo “lontano” che raccontano un senso di comunità che rischiamo di perdere per sempre.  Si chiama “Palluni ruccati” il nuovo brano di Alessandro Capurro, … Continua a leggere “Palluni ruccati”, un brano in dialetto messinese fra ricordi, amarezza e amore per la propria terra »

  MESSINA. Siamo nel punto più stretto dello Stretto, dove la Sicilia si avvicina alla Calabria, in un luogo in cui la geografia smette di essere astrazione e si fa concreta, la si calca sotto ai piedi: da una parte lo Jonio, la sue acque fresche e calme, trasparenti; dall’altra il caldo abbraccio del Tirreno, il panorama che muta, la città che si occulta alla … Continua a leggere Torre Faro, da oggi pedonalizzato il villaggio fra i due mari dove il Mito si fonde con la Storia »

film-messina

  Johnny Stecchino, di Roberto Benigni (1991)   “Ma si può sapere cu m…..a era ca facia u tacchino?”. Chi non ha presente la mitica scena del barbiere in “Johnny Stecchino”, con il coro degli animali improvvisato da Dante, sosia a sua insaputa di un boss della mafia? Ebbene, malgrado la storia sia ambientata a Palermo, la location scelta per quelle riprese è invece la messinese Letojanni, presente … Continua a leggere Cinque capolavori della cinematografia girati a Messina »

  Fetus, Pollution e il progressive   Anno di grazia 1972. David Bowie pubblica il suo capolavoro The rise and fall of Ziggy Stardust, i Popol Vuh inaugurano la stagione del rock cosmico tedesco con Hosianna Mantra e Nick Drake fa appena in tempo a pubblicare il suo Pink Moon prima della sua prematura scomparsa. È un anno di fermenti culturali e di sperimentazioni musicali … Continua a leggere Chi è stato Franco Battiato: cinque fasi della carriera del Maestro »

  MESSINA. Nel terzo trimestre del 2020 avevano un lavoro meno di tre donne siciliane su 10: il 28,8% del totale, ovvero uno dei peggiori risultati in assoluto in tutta Europa. Un dato che diventa ancora più allarmante considerando solo le giovani donne di età compresa fra i 18 e i 29 anni: al Sud, nello stesso lasso di tempo, ad essere occupate erano appena … Continua a leggere The Queer Diaries, essere Lgbtq+ a Messina: storia di una “Malafimmina” »

  MESSINA. «Io sono lesbica, ed è proprio l’uso di questa parola la mia vera conquista, nel mio percorso di autoaccettazione. Dire di essere “lesbica” è una presa di posizione politica che fino a poco tempo fa non avevo ben chiara in testa. Inizialmente preferivo dichiararmi omosessuale, perché la parola lesbica non mi piaceva. Mi sembrava sporca, cacofonica, troppo forte. Poi ho capito che in … Continua a leggere The Queer Diaries, essere Lgbtq+ a Messina: la storia di Giovanna »

  MESSINA. «Si può essere innamorati di diverse persone per volta, e di tutte con lo stesso dolore, senza tradirne nessuna. Il cuore ha più stanze di un bordello». A scriverlo è Gabriel Garcia Marquez, nel suo romanzo “L’amore ai tempi del colera”. Correva l’anno 1985, circa un lustro prima che Morning Glory Zell-Ravenheart, autrice, docente e sacerdotessa della “Chiesa di tutti i mondi” introducesse … Continua a leggere The Queer diaries, essere Lgbtq+ a Messina: Luna e Nicola »