Author: Marino Rinaldi

  MILAZZO. La III direzione “Viabilità Metropolitana” della città di Messina ha disposto per martedì 7 settembre 2021, dalle ore 11.30 alle ore 16.00, la chiusura  al transito della strada provinciale  72\ bis , dal bivio di Via Rotolo alla intersezione con via delle Scale, nel territorio del comune di Milazzo, per consentire l’esposizione delle Ferrari. il tratto  interessato, in caso di necessità, dovrà essere … Continue reading Ferrari in mostra a Milazzo, chiusa la strada provinciale 72\bis »

  1994: “Santo Dio, era ora”. Quel gol di Baggio allo scadere   È il cinque luglio del 1994, sono le 6 del pomeriggio e negli Stati Uniti c’è un caldo torrido che non lascia respiro, con un’umidità superiore al 90 per cento. Dopo un girone di qualificazione sofferto, caratterizzato da infortuni (Baresi), espulsioni (Pagliuca) e polemiche (“Ma questo è impazzito”, sussurra Baggio a Sacchi), … Continue reading Cinque indimenticabili emozioni azzurre, dalle “notti magiche” al trionfo di Berlino »

  MESSINA. Una canzone in dialetto messinese che parla di infanzia, ricordi, valori e tradizioni semplici. Di quando per essere felici bastava davvero poco (“Non aviumu nenti ma ridiumu sempri”), fra giochi spensierati, “ciauru di tajuni” e bagni a mare: polaroid di un tempo “lontano” che raccontano un senso di comunità che rischiamo di perdere per sempre.  Si chiama “Palluni ruccati” il nuovo brano di Alessandro Capurro, … Continue reading “Palluni ruccati”, un brano in dialetto messinese fra ricordi, amarezza e amore per la propria terra »

  MESSINA. Siamo nel punto più stretto dello Stretto, dove la Sicilia si avvicina alla Calabria, in un luogo in cui la geografia smette di essere astrazione e si fa concreta, la si calca sotto ai piedi: da una parte lo Jonio, la sue acque fresche e calme, trasparenti; dall’altra il caldo abbraccio del Tirreno, il panorama che muta, la città che si occulta alla … Continue reading Torre Faro, da oggi pedonalizzato il villaggio fra i due mari dove il Mito si fonde con la Storia »

film-messina

  Johnny Stecchino, di Roberto Benigni (1991)   “Ma si può sapere cu m…..a era ca facia u tacchino?”. Chi non ha presente la mitica scena del barbiere in “Johnny Stecchino”, con il coro degli animali improvvisato da Dante, sosia a sua insaputa di un boss della mafia? Ebbene, malgrado la storia sia ambientata a Palermo, la location scelta per quelle riprese è invece la messinese Letojanni, presente … Continue reading Cinque capolavori della cinematografia girati a Messina »

  Fetus, Pollution e il progressive   Anno di grazia 1972. David Bowie pubblica il suo capolavoro The rise and fall of Ziggy Stardust, i Popol Vuh inaugurano la stagione del rock cosmico tedesco con Hosianna Mantra e Nick Drake fa appena in tempo a pubblicare il suo Pink Moon prima della sua prematura scomparsa. È un anno di fermenti culturali e di sperimentazioni musicali … Continue reading Chi è stato Franco Battiato: cinque fasi della carriera del Maestro »

È trascorso ormai più di un anno da quel maledetto 9 marzo del 2020, quando in diretta nazionale l’allora premier Conte annunciò il lockdown in tutta Italia. A causa di una pandemia su scala mondiale, da quel momento non sarebbe stato più possibile uscire di casa, far visita a genitori e figli, incontrare gli amici, abbracciarsi per strada. Uno scenario da film di fantascienza, con … Continue reading Le nostre prigioni: la Primavera in libertà vigilata e il sacrosanto diritto di sentirsi felici »

  La maggior parte non ha amici, ha una foto generica come profilo, il più delle volte non è in grado articolare una frase di senso compiuto, non capisce il senso di ciò che legge, o si limita al titolo, e posta a intervalli regolari fake-news, frasi fatte e slogan senza costrutto, con il deliberato intento di creare disinformazione, alimentare tensione sociale o veicolare le … Continue reading La Babele della Rete: l’invasione dei profili fake e la grande menzogna dei social network »

  La più suggestiva descrizione del World Wide Web, a giudizio di chi scrive, la diede più di 70 anni fa il grande scrittore argentino Jorge Luis Borges, che nel suo seminale “Finzioni”, scritto nel 1949, immaginò una biblioteca “illimitata e periodica”, composta da un numero impressionante di libri, che conteneva tutto ciò che è possibile esprimere con le parole, in tutte le combinazioni possibili.  … Continue reading La Babele della rete: il “virus” della disinformazione e il golpe mediatico dei beoni del web »

  MESSINA. Un siciliano su 4 non ha letto nemmeno un libro nel corso del 2016 e una famiglia siciliana su 5 non possiede in casa nemmeno un volume. I dati annuali pubblicati dall’Istat sulla produzione e la fruizione di libri in Italia descrivono un Paese in cui la lettura è divenuto un fenomeno di nicchia, riservato a un ristretto pubblico di iniziati: appena il … Continue reading In Sicilia non si legge più: la terra di Pirandello ha dimenticato i libri. I numeri di un disastro »