MESSINA. La fondazione “Messenion”, che l’amministrazione di Cateno De Luca, ex sindaco, aveva voluto per sostituire la partecipazione del comune di Messina dentro Taormina Arte, è uscita dalla porta dopo essere stata bocciata dal consiglio comunale, ma rientra dalla finestra, sotto mentite spoglie. L’amministrazione di Federico Basile ha infatti approvato la creazione della fondazione “Messina per la cultura”, che della Messenion ha tutte le caratteristiche esatte quasi alla virgola, come da programma elettorale pre amministrative.

Cosa farà la nuova fondazione? Esattamente come la vecchia Messenion, è l’articolo 2 dello statuto (richiamato nella delibera ma non allegato al documento) che illustra le attività la Fondazione, che non ha scopo di lucro: “persegue finalità di promozione culturale, promuovendo, realizzando e partecipando ad iniziative ed eventi culturali, artistici e sociali di ambito e di rilevanza locale e/o nazionale ed internazionale, ed in particolare, in ordine a tale scopo ha ad oggetto le seguenti attività: programmare, realizzare, sostenere e promuovere iniziative, manifestazioni ed eventi nei settori delle arti, dello spettacolo e della cultura in genere; promuovere la conoscenza del patrimonio culturale del territorio della Città Metropolitana di Messina e ad assicurare le migliori condizioni di fruizione del patrimonio stesso, al fine di promuovere lo sviluppo della cultura; valorizzare, anche attraverso la gestione, istituti e luoghi della cultura propri, di Fondatori o di terzi; gestire e valorizzare luoghi per la cultura, l’arte e lo spettacolo, ubicati nel territorio della Città Metropolitana di Messina, propri, di Fondatori o di terzi; promuovere e realizzare, in Italia e all’estero, iniziative di sviluppo turistico e di marketing territoriale anche volte all’innovazione sociale, tecnologica e culturale attraverso l’identificazione e lo sviluppo del brand”Messina”.

Come dovrebbe essere strutturato il nuovo soggetto? Il patrimonio della fondazione, o fondo patrimoniale, è il fondo di dotazione, composto dai conferimenti in denaro, beni mobili, beni immobili o altre utilità, effettuati dai fondatori o dai partecipanti o da soggetti terzi; il fondo di dotazione è la parte intangibile del Patrimonio dell’ente (sono spendibili soltanto le rendite); è la base dell’ente, su di esso poggiano la personalità giuridica dell’ente e l’autonomia patrimoniale dello stesso nei confronti dei terzi. E come si sosterrà? Secondo la delibera, “la “cassa” della fondazione è composta da rendite e proventi derivanti dal Fondo Patrimoniale e dalle attività della fondazione, il contributo annuo dei Fondatori Promotori, Nuovi Fondatori, e Partecipanti nella somma deliberata dal Consiglio di Gestione, eventuali donazioni, lasciti o disposizioni testamentarie che non siano espressamente destinate al Fondo Patrimoniale, eventuali erogazioni riconosciute dallo Stato e da altri Enti pubblici o territoriali espressamente destinate al Fondo di Gestione, i contributi in qualunque forma destinati espressamente agli scopi della Fondazione espressamente destinati al Fondo di Gestione, proventi derivanti dalle attività della fondazione”.

Gli organi di indirizzo sono espressi nello statuto, che come si è detto non è allegato alla delibera. Per la Messenion, quindi presumibilmente anche per la nuova “Messina per la Cultura”, il presidente è il sindaco pro tempore del comune di Messina, e l’organo collegiale è il consiglio di indirizzo, composto da presidente, un membro ciascuno per i fondatori Comune e Città metropolitana, un componente designato dagli altri fondatori (diversi dai fondatori originari) e un componente designato dai partecipanti. Il consiglio nomina per quattro anni il Sovrintendente. Infine il comitato scientifico, composto da non più di sei membri oltre il Sovrintendente che lo presiede e lo convoca. Il mandato dei componenti del Comitato Scientifico dura due anni, ed è rinnovabile. Il Presidente designa fino a due membri, fino a due possono essere designati congiuntamente dai Sostenitori, il restante numero è designato dal Consiglio di Indirizzo.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments