MESSINA. Ennesimo incendio appiccato all’interno di una baraccopoli spopolata. Dopo la denuncia dei consiglieri Alessandro Cacciotto (terza Municipalità) e Libero Gioveni (consiglio comunale) dello scorso 15 luglio a Camaro, stamattina la consigliera della V Municipalità Lorena Fulco ha pubblicato altre foto di un rogo divampato in delle casette del viale Giostra. Anche stavolta a bruciare sono stati i rifiuti.

È infatti diventata consuetudine che le baracche, una volta assegnata la casa ai vecchi abitanti, diventino discariche a cielo aperto, con cittadini incivili che abbandonano i rifiuti nell’area. Situazione che in estate diventa ancora più insostenibile a causa della puzza. Ne è un esempio la baraccopoli dell’Annunziata, la cui condizione è stata raccontata da LetteraEmme.

L’area che ha preso fuoco stamattina, invece, è la stessa che qualche mese fa, tramite un reportage di LetteraEmme, la consigliera Lorena Fulco aveva messo in evidenza, con un video in cui si mostravano proprio le cataste di rifiuti all’interno delle case e nelle vie interne alla baraccopoli. L’esponente della V Municipalità aveva anche sottolineato il rischio che si potessero verificare degli incendi, e così è stato.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments