CAPO D’ORLANDO. Sono tre i giovani raggiunti da provvedimento D.A.C.Ur., (divieto d’accesso alle aree urbane) emessi dal questore di Messina, della durata di due anni per un ventenne e di otto mesi per due minorenni. Sono stati i poliziotti del Commissariato di Capo d’Orlando a risalire alla loro identità e a individuarne le rispettive responsabilità quali autori, gli scorsi 22 e 29 maggio, di due distinte aggressioni.

Fondamentale la visione e l’analisi delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza pubblica e le dichiarazioni rese dalle vittime, nonché le informazioni di alcuni testimoni. In particolare i tre, in due diversi momenti, si sono resi responsabili, per futili motivi, di lesioni personali, minacce e percosse ai danni di coetanei. Il profilo dei tre aggressori è poi stato esaminato dagli uomini della Divisione Anticrimine, la cui istruttoria è stata accolta dal Questore, che ha firmato i D.A.C.Ur..

Pertanto i tre giovani, protagonisti di gravi disordini ed atti di violenza, non potranno accedere a tre locali pubblici del centro palatino e non potranno stazionare nelle immediate vicinanze degli stessi nonché della villa comunale sita in quella Piazza Europa.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments