MESSINA. Con il 100% di vaccinazioni effettuate è Roccafiorita l’unico comune Siciliano che ha completato il ciclo vaccinale.
I 172 abitanti in target, cioè la popolazione che può sottoporsi alla somministrazione del siero, (i cittadini dai 12 anni in sù, i soggetti fragili e le categorie a rischio) hanno ricevuto prima e seconda dose del vaccino anti-covid con una suddivisione del 27% di popolazione dai 12 ai 19 anni, 76% dai 20 ai 29 anni, 107% dai 30 ai 39 anni, 128% dai 40 ai 49, 100% dai 50 ai 59 anni, 133% dai 60 ai 69 anni, 94% dai 70 ai 79 anni e 93% dagli 80 anni in sù.

(qui la situazione comune per comune)

Il completamento delle vaccinazioni nel piccolo comune messinese, è stato incentivato nei mesi soprattutto dalle iniziative lanciate dalla Regione Siciliana che miravano a completare le vaccinazioni nei piccoli comuni con progetti come il “camper anti-covid“.

Il più piccolo e virtuoso comune messinese però, non è solo sul podio Siciliano. A occupare il secondo posto regionale infatti c’è Ustica. Il comune Palermitano al 29 giugno aveva vaccinato l’89% della popolazione, quindi 1056 cittadini su 1179.

Per quanto riguarda il podio della provincia di Messina invece, a seguire Roccafiorita c’è San Marco D’Alunzio, che con il suo target di 1662 abitanti ha vaccinato il 76% della popolazione, risultato importante in relazione al numero di cittadini che possono ricevere la dose.
Al terzo posto del podio, invece, Limina, con una percentuale di vaccinati del 75% e un target di 680 persone. 

Il resto della provincia invece si mantiene in generale su oltre la metà della popolazione in target vaccinata con il 53% di popolazione totale vaccinata, e con chiudifila Fiumedinisi che ha vaccinato 357 persone su un target di 1155 cittadini (il 30%).

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments