MESSINA. Con l’approvazione (movimentata) da parte del consiglio comunale, il Pgtu (Piano generale urbano del traffico) di Messina si avvia a diventare realtà, dopo l’incarico allo studio Tps di Bologna nel 2017 e la consegna al comune di Messina a febbraio 2020, e a cambiare per sempre il volto della città, attraverso cinque direttrici: aree pedonali e ztl, mobilità ciclabile, trasporto pubblico locale, circolazione e sosta veicolare. Cosa prevede? Molto. Moltissimo. Si inizia con aree ztl e isole pedonali, previste in centro e a Faro.

Aree Pedonali e Zone a Traffico Limitato.

La proposta di piano prevede l’istituzione di una Zona a Traffico Limitato ordinaria, cioè relativa alla totalità degli autoveicoli compresi quelli leggeri, con le solite eccezioni previste come ad esempio per i residenti.Il progetto prevede che le restrizioni alla circolazione e sosta siano calibrate in relazione alle componenti di traffico prioritarie, secondo un orario settimanale semplificato. Ad essere interessate da una pedonalizzazione che ne cambierà il volto sono la via Primo settembre e il viale san Martino basso e, che saranno unite da una grande isola pedonale che partirà dal Duomo, attraverserà la via Garibaldi, arriverà alla Dogana e si estenderà fino a piazza Cairoli, e l’area di Faro. (clicca sulle immagini per ingrandirle)

L’istituzione della zone a traffico limitato prevedono una gran varietà di soluzioni: Il rispetto delle limitazioni alla circolazione e sosta imposte viene garantito dall’utilizzo dei varchi elettronici.

 

Per l’area di Faro la proposta di piano prevede limitazioni alla circolazione stradale nel periodo estivo, dal 10 giugno al 11 settembre, nell’area nord di Torre Faro. Sono previste l’istituzione di: Area Pedonale/Zona a Traffico Limitato in via Torre (tra via Rando e via Pozzo Giudeo), via Fortino (tra via Lanterna e via Barresi). Area Pedonale temporanea Largo Cavallaro (fronte chiesa Madonna della Lettera). Zona a Traffico Limitato temporanea con varco in via Scuole Lo schema di circolazione risulta modificato permanentemente con l’inversione del senso unico di circolazione in via Palazzo tra via Nuova e via Circuito (ed altre strade minori). E’ prevista infine la realizzazione di una rotatoria all’intersezione tra via Circuito e via Palazzo.

guest

1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Dopo la prima parte, dedicata a isole pedonali e zone a traffico limitato, ecco la seconda parte dell’analisi del Piano generale del traffico urbano, approvato in […]