MESSINA. Ci ha pensato ventiquattro ore, poi ha gettato la spugna, senza mai essere salito sul ring. Giuseppe Cannizzaro, assessore designato dal sindaco Renato Accorinti, ha deciso di non accettare l’incarico. Cannizzaro è stata la prima scelta dell’amministrazione, e la sua rinuncia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, dopo la certezza di ieri sulla sua nomina.

Il professionista taorminese, esperto di “private banking” e già al fianco del comune di Messina nella transazione con Bnl per la faccenda della finanza derivata, non se l’è sentita di subentrare nella scomoda poltrona lasciata libera da Luca Eller, e adducendo motivi personali che non gli avrebbero consentito di portare avanti il delicato ruolo con l’attenzione che sarebbe servita.

Tornano quindi in ballo le altre due ipotesi: un professionista esterno, o una donna proveniente dallo stesso ambiente accademico dell’originario  assessore al Bilancio, Guido Signorino.

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
emmeaics
emmeaics
4 Febbraio 2017 17:44

ormai siamo alle comiche finali, senza neanche un buon regista peraltro. speriamo che i consiglieri comunali abbiano le palle per porre fine a questo strazio!