La “movida”. Sette giorni su sette

 

Prima il lockdown, poi le incertezze sui tempi e i modi della riapertura, che hanno inevitabilmente procrastinato l’avvio della stagione. Infine l’ordinanza “coprifuoco” (e le sue varianti), molto contestata da gestori e proprietari di lidi e cocktail bar. Non è stata un’estate facile per i protagonisti della movida messinese, che nonostante tutto si sono rimboccati le maniche per fronteggiare le criticità e “salvare” a uno dei comparti più floridi dell’economia cittadina in riva al mare.

In previsione dei giorni più “caldi” (in tutti i sensi) dell’estate, con l’inizio delle ferie per tanti cittadini e il progressivo rientro dei fuorisede, abbiamo provato a immaginare una settimana tipo, con alcune delle serate più “cool” sulle spiagge dello Stretto (ma nel rispetto del distanziamento e delle misure anti-Covid).

Si inizia il lunedì al Quarto di luna, con la serata “Bracioliamo al Quarto”, con una scorpacciata di uno dei piatti più iconici e dj set in sottofondo.
Il martedì ci si sposta al Riva club (che quest’anno si è dato al Sushi), con l’appuntamento del Dr. Why, mentre il mercoledì, dopo una tappa alla Punta beach di Capo Peloro, ci si rilassa con un cocktail a un tiro di schioppo dalla battigia. Dove? Fra Spiaggetta, Tikè, Irrerammare, Octopus, Dal Professore, Secondo Tempo, Grecale, La rotta di Ulisse, La bottega del Sale, il Baretto, il Nebe Coffee Book, La Pinnazza e chi più ne ha più ne metta, dipende solo dai gusti. E dalla sete.

 

 

Il giovedì tocca al Bohemia, fra i “nuovi arrivi” dell’estate, con un aperisushi (un must quest’anno), dj-set e musica dal vivo (fra sax e violini). In alternativa ci si sposta al M’Ama (gestione Toro Nero) per l’inconsueta serata “chef live”, con un’insolita accoppiata fra dj-set e show di cucina, mentre al Sunset si balla in spiaggia (con uno dei tramonti più belli dello Stretto sullo sfondo).

Arriva il weekend e si alza la temperatura del divertimento: il venerdì si fa tappa alla “Baia del principe”, uno dei locali più gettonati, fra dj-set e svago, mentre il sabato notte una doppia opzione: il Tarea Beach (per chi pranza  la postazione lido è in omaggio) e per i più giovani la terrazza del Bluesky, sede del nuovissimo Pi Cube.

E la domenica? Ci si sposta in provincia, alla Pineta, una delle mete più in voga insieme all’Ex Pirelli di Villafranca (fra gli appuntamenti: Mind the Gap, Dose e Omd).

 

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments