Archivi della categoria: made in Messina

  Dopo un soggiorno di sei mesi, la riviera ligure inizia esser troppo stretta e così, il 31 di marzo del 1882, il trentottenne filosofo Friederich Nietzsche sbarca a Messina da un veliero salpato da Genova, lui, unico passeggero insieme all’equipaggio, spossato dal mal di mare tanto da essere accompagnato in albergo in barella. Aveva avvertito un amico: “Alla fine del mese, vado alla fine … Continua a leggere “Via”… da Messina: Friedrich Nietzsche, tra intrecci amorosi e il buon clima »

  MESSINA. Una serie di filmati-denuncia per sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sullo stato di degrado in cui versano da anni, o da decenni, alcuni dei beni più rappresentativi della città, dall’ex Seaflight alla Sanderson, dagli impianti sportivi ai monumenti storici. È l’iniziativa intrapresa dall’imprenditore Marco Bellantone, che ha deciso di immortalare alcuni fra i più rappresentativi “scempi” messinesi, con l’obiettivo di risvegliare l’opinione … Continua a leggere «#MaiPiùScempi»: il cadavere dell’ex Ospedale Regina Margherita (video) »

  Molti appassionati di serie TV si sono recentemente avvicinati al mondo degli scacchi grazie all’avvincente miniserie Netflix chiamata in Italia “La Regina degli Scacchi”( The Queen’s Gambit, nella versione originale). La serie è tutt’oggi un grande successo, tra le più viste nel nostro paese e campionessa di ascolti , osannata anche per lo stile, la storia, la scenografia e i costumi impeccabili che ci … Continua a leggere Via da… Messina: Pietro Carrera e la “Difesa Siciliana” »

  Messina avrebbe senz’altro il diritto, e ancor di più il dovere, di celebrare il Bardo per i suoi legami con la città dello Stretto. E se, nel 2011, il Consiglio Comunale di Messina, deliberò la cittadinanza onoraria post-mortem di William Shakespeare, ci chiediamo perché non gli sia stata allora dedicata una Piazza o una Via cittadina. L’allora presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Previti, arrivò … Continua a leggere “Via”… da Messina: William Shakespeare, il Bardo che scelse Messina tra le sue ambientazioni preferite »

  Desideroso di vedere il mondo, di lasciare gli angusti confini della Danimarca e i suoi dolori familiari, negli anni 30 dell’Ottocento, Hans Christian Andersen riesce a realizzare il suo sogno, quello di viaggiare. Nel 1831, per la prima volta, si avventura in Germania e Svizzera, poi sarà la volta di Italia e Francia. Lo stesso periodo dei viaggi, coincide con quello più prolifico della … Continua a leggere “Via”… da Messina: Hans Christian Andersen, alla ricerca di Fata Morgana »

  Spesso definito “l’ultimo uomo universale”, poeta, drammaturgo, scienziato, filosofo, teologo, pittore e musicista, Johann Wolfgang Goethe non può essere descritto con poche parole. Come Shakespeare per l’Inghilterra (di cui abbiamo già parlato qui) e Cervantes per la Spagna (e qui), Goethe è a buon diritto annoverato tra i padri della cultura germanica moderna, tanto che a lui sono dedicati gli istituti internazionali di lingua … Continua a leggere “Via”… da Messina: Johann Wolfgang Goethe, il pioniere della riscoperta della Sicilia »

  Il cinema, quello che oggi conosciamo tutti, nasce muto, senza audio, senza suoni. Solo nelle sale più prestigiose, la proiezione cinematografica veniva talvolta accompagnata da un’orchestra dal vivo, che ne faceva da colonna sonora. Sarà nel 1913 che un genio messinese aprirà la strada a una rivoluzione: Giovanni Rappazzo realizza la prima pellicola cinematografica ad impressione contemporanea di immagini e suoni. Quello stesso anno, … Continua a leggere “Via”… da Messina: Giovanni Rappazzo, l’inventore del cinema sonoro »

  “Da una parte ci sono rupi aggettanti, contro cui si frange con grande fragore l’onda di Anfitrite dagli occhi scuri: gli dèi beati le chiamano Le erranti. Di lì non passano neppure gli uccelli, né le trepidanti colombe, quelle che a Zeus padre portano ambrosia. Sempre qualcuna ne toglie la roccia liscia, e il padre un’altra ne manda che ristabilisca il numero. Di lì … Continua a leggere “Via”… da Messina: Omero, Ulisse e il suo favoloso viaggio nello Stretto »

  Se il Terremoto del 1908 ha rovinosamente depauperato la città dalla preziosa memoria storica contenuta nel suo impianto urbano, Gino Coppedè ha contribuito a ridarle un’anima, indicando la strada per un nuovo stile architettonico. Per Manfredi Nicoletti, è infatti l’unico italiano, dal Rinascimento in poi, ad essere identificato in uno stile: lo stile Coppedé. L’architetto fiorentino fu appunto il primo, nella ricostruzione postsismica, a … Continua a leggere “Via”… da Messina: Gino Coppedè e l’anima ritrovata »

  Nato a Liegi, in Belgio nel 1903, Georges Joseph Christian Simenon è tra gli scrittori e autori più prolifici, tradotti e amati di sempre. Centinaia sono i suoi romanzi, di cui ben settantacinque, oltre a ventotto racconti, con il commissario Maigret protagonista. Il nostro Andrea Camilleri lo ha definito l’inventore del “romanzo poliziesco all’europea” e in un suo saggio lo ha raccontato e celebrato, … Continua a leggere “Via”… da Messina: Georges Simenon, e una definizione dello Stretto tra le più riuscite »