Archivi della categoria: Venera Leto

Venera Leto (Castroreale, 1983) impara a leggere a tre anni e da quel momento non smette più. Affascinata dal potere dei segni e delle immagini cresce riempiendo fogli bianchi. Si laurea in architettura, consegue un dottorato in architettura del paesaggio, studia e lavora all’estero ma decide di tornare a Messina. Convinta della relazione tra architettura, luogo e relazioni sociali diventa imprenditrice nella città in cui vive. Dal 2017 si prende cura della Libreria Colapesce.

Colapesce è uno spazio di resistenza culturale. Sulla scia dei caffè letterari che hanno fatto la storia del ‘900, può intendersi come un luogo di incontro tra il desiderio di ristorarsi ed il desiderio di accrescere la propria cultura. Non è dunque un semplice bar, non è dunque una semplice libreria ma nemmeno la semplice unione tra i due elementi. È un luogo dell’anima dove all’odore del caffè si mescola l’odore della carta stampata e al piacere di stare insieme davanti unbuon calice di vino o un buon cocktail, si mescola l’amore per i libri e per gli eventi culturali. La mission è creare rigenerazione urbana e inclusione sociale attraverso la cultura.

  La saga di Vigdis (Sigrid Undset; Utopia Edizioni, 2021) Sigrid Undset (1882-1949) è stata una scrittrice norvegese. La saga di Vigdis, scritto nel 1907 quando l’autrice aveva solo 27 anni, è un romanzo ambientato nel cuore gelido della cultura vichinga: La Scandinavia ai tempi del Medioevo. L’idilliaca storia d’amore tra la determinata principessa dai capelli d’oro e l’oscuro marinaio dal temperamento irruento precipita in un terribile … Continua a leggere «Cantiere lettura»: cinque libri da portare sotto l’ombrellone »

  La città senza cielo (Jean Malaquais; Cliquot, 2020)     Jean Malaquais (1908-1998) è stato uno scrittore francese d’origine polacca. Il protagonista di questo romanzo, pubblicato la prima volta nel 1953, è Pierre Javeline un anonimo rappresentante di cosmetici che lavora per un’azienda: l’Istituto Nazionale di bellezza ed estetica. Tutto comincia da uno scarabocchio fatto su alcuni documenti al posto della solita firma. Ed … Continua a leggere «Cantiere lettura»: cinque libri consigliati dalla Libreria Colapesce »

  Stretto di carta (Dario Tomasello; Il palindromo, 2021)     ll paesaggio è una narrazione collettiva, espressione e al tempo stesso fondamento dell’identità delle popolazioni: non esiste di per sé, ma prende forma solo se c’è qualcuno che lo osserva, lo abita, lo attraversa, lo racconta. Un paesaggio inteso come il formarsi di una società in un certo territorio non può che essere generato … Continua a leggere «Cantiere lettura», la mappa letteraria dello Stretto di Messina e i mille volti del mare »

  Perché non sono nata Coniglio? (N23; Alegre Edizioni, 2020)     Questo è un libro corale scritto da 23 voci che hanno avuto modo di incrociare durante la propria vita Lydia Franceschi, e che secondo il proprio personalissimo punto di vista, ricompongono la figura straordinaria della protagonista. La vita di Lydia è fatta di scelte coraggiose. Dove è sempre l’amore, la libertà, il senso … Continua a leggere «Cantiere lettura», cinque libri sull’Italia e sulle Italiane »

  Canone ambiguo (Luca Starita; Effeqù, 2021)     Luca Starita (Napoli 1988) è un giovane scrittore italiano. Dal sito dell’autore: «Fuori dal canone letterario del Novecento, o raccontata solo nei suoi aspetti più accettabili da una norma lungamente costituita, esiste una letteratura “anarchica, scorretta, mostruosa”: una produzione eccentrica, spesso sottilmente camuffata nei segni della convenzione, e per questo studiata e insegnata in modo soltanto … Continua a leggere «Cantiere lettura», cinque libri su sessualità, metamorfosi e amori senza alcun vincolo di genere »

  Il postanimale, la natura dopo l’antropocene (Derive e Approdi; 2021)     Felice Cimatti è un filosofo ed uno scrittore italiano. Questo libro ci offre una lettura inedita della pandemia sottolineando come il virus abbia modificato radicalmente il rapporto uomo-animale. La dicotomia che considera l’animale un’alterità lontana rispetto all’uomo è stata totalmente confutata dagli eventi. Il virus ha smascherato l’individualità antropocentrica dell’uomo sottolineando che … Continua a leggere «Cantiere lettura»: cinque libri consigliati dalla libreria Colapesce »

    Asterisco Edizioni è un collettivo editoriale orizzontale che si basa sul confronto corale e su uno spirito collaborativo allo scopo di raggiungere un prodotto editoriale di alta qualità. Il profilo etico prescelto è quello di non delocalizzare la stampa dei libri, attraverso servizi on line, e di non appoggiare la filiera distributiva delle multinazionali. Per questo i libri di Asterisco Edizioni non sono … Continua a leggere «Cantiere lettura», cinque libri sulle tematiche Lgbtq+ e Queer »

  Il pioppo del sempione (Aboca Edizioni; Giuseppe Lupo, 2021)     Giuseppe Lupo (1963) è uno scrittore italiano contemporaneo. Questo libro appartiene ad una collana editoriale che si chiama “il bosco degli scrittori” ed è caratterizzata da romanzi che approfondiscono il rapporto degli autori con il territorio a partire da un albero. L’albero di Giuseppe Lupo è il pioppo (populus: albero del popolo): un … Continua a leggere «Cantiere lettura»: cinque libri di Giuseppe Lupo consigliati dalla libreria Colapesce »

  Disperanza (Giulio Cavalli; Fandango, 2021)     Giulio Cavalli (1977) è un attore, drammaturgo, scrittore e politico italiano milanese. Schieratosi apertamente contro le mafie, attraverso i suoi spettacoli, dal 2009 dopo numerose minacce e infine la confessione di un pentito vive sotto scorta. Disperanza è un romanzo crudele, figlio dei nostri tempi, che come una poraloid restituisce l’istantanea nitida di uno stato d’animo collettivo. … Continua a leggere «Cantiere lettura»: cinque libri sul mondo del lavoro, per riscoprire il valore del 1° Maggio »

  Il mondo è una prigione (Guglielmo Petroni; Abbott, 2020)     Guglielmo Petroni (1911-1933) è stato uno scrittore e un pittore italiano. L’autore ci restituisce, in questa sua prima opera, una testimonianza diretta della Resistenza italiana. Questo libro, scritto nel 1945, descrive i fatti attraverso lo sguardo dell’autore: un ragazzo rinchiuso per le proprie idee che riporta con estremo candore l’incubo di vivere 31 … Continua a leggere «Cantiere lettura»: cinque libri “resistenti” per festeggiare il 25 aprile »