MESSINA. Circa 250 migranti sono arrivati questa mattina a bordo della nave “Fiorillo” della Guardia Costiera. Sono stati salvati nel corso di un intervento lungo il Canale di Sicilia mentre cercavano di raggiungere le coste italiane su un barcone. Sono tutti in discrete condizioni di salute anche se molto provati e stanchi. Sono disidratati ed infreddoliti per  la lunga permanenza in mare. Provengono per la gran parte dai paesi dell’Africa subsahariana. Ad aspettarli sul molo Marconi, la catena di solidarietà ed accoglienza  formata da medici dell’Asp e volontari della Croce Rossa e delle associazioni umanitarie,  e coordinata dalla prefettura di Messina. Tra i migranti anche alcuni bambini in tenera età. Come spesso accade la maggior parte dei migranti, completate le operazioni di identificazione e foto – segnalamento, lascerà Messina destinata ad altri centri di accoglienza in Piemonte, Toscana, Veneto e Campania. I centri di accoglienza cittadini, infatti, sono quasi al collasso e con la chiusura della tendopoli dell’Annunziata restano solo i locali dell’ex caserma Gasparro di Bisconte che però non riesce ad ospitare tutti.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments