MESSINA. Ultima provincia per somministrazione di vaccini contro la covid-19, nella regione ultima in Italia per numero di vaccinati. È il triste primato di cui può vantarsi Messina, uno dei territori italiani che si dimostra più refrattario di tutti al vaccino contro l’infezione da coronavirus. Un record negativo che ha conseguenze immediate: un numero elevato di ospedalizzati (il 98% dei pazienti non risultano vaccinati), e di decessi (il 90% dei quali, persone non vaccinate). La città dello Stretto, insieme a una trentina di altri comuni siciliani, rischia di subire restrizioni  paragonabili a quelle della zona rossa, proprio perché manca la popolazione vaccinata, ma perché? Perché sui 108 comuni, 97 risultano con meno dell’80% della popolazione vaccinata, 16 di questi non raggiungono neanche il 60%.

Il quadro non sembra quindi essere cambiato tanto rispetto a luglio scorso, quando Messina era già all’ultimo posto tra i nove capoluoghi di provincia siciliani. A distanza di tre mesi con il 66, 24% di immunizzati, Messina occupa la stessa posizione.

Quindi dei 552.020 messinesi che sono in condizione di vaccinarsi, poco più di 364mila hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino (o in alternativa la singola dose Janssen). Numeri lontani da quelli del primo posto in classifica, occupato da Palermo, che presenta il 77,6% di popolazione vaccinata, su un target di 1.081.112 abitanti. A seguire sul podio ci sono Agrigento con il 77,6% e Ragusa con il 75,83%. Subito dopo le restanti Enna con il 74,05%, Trapani 73,29%, Caltanissetta 71,55%, Siracusa 67,15 e Catania 67,07%.

Segnale, questo, del fatto che ancora una volta, chi voleva vaccinarsi lo ha già fatto all’inizio della campagna e la popolazione convinta a non farlo, non cambia idea in nessun modo, nonostante tutte le campagne di promozione portate avanti dal comune e dalla Regione.

A livello regionale, infine, anche la Sicilia occupa i posti più bassi della classifica, soprattutto per quanto riguarda la popolazione over 80 e dai 12 anni in sù.
Nel primo caso l’Isola, con quasi l’84% degli over60 vaccinati si trova all’ultimo posto in Italia per numero di inoculazioni, contro il podio, occupato da Puglia, Molise e Umbria, con il 93,8%, 93,4% e 93,1% di popolazione over60 (quella più a rischio) completamente vaccinata.

Grafico di Lorenzo Ruffino per Pagella Politica

Cambia di poco la situazione per la fascia d’età dai 12 anni in sù.
Anche in questo caso infatti la Sicilia si piazza agli ultimi posti in classifica con il 72,3% di giovani che hanno ricevuto almeno una dose e il 5,7% che è in attesa della seconda.
Al primo posto in questo caso la Lombardia, con l’85,1% di popolazione con almeno una dosi, a seguire Molise e Puglia, rispettivamente con l’82,6% e l’82,4% di vaccinati.

Grafico di Lorenzo Ruffino per Pagella Politica

 

 

 

 

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco Tricomi
Francesco Tricomi
9 Ottobre 2021 20:26

Roccafiorita 108%?? Avranno vaccinato anche i cani ed i gatti.