Di Andrea Denaro e Claudia Mangano

MESSINA. Oltre seicentomila abitanti popolano la provincia di Messina. Di questi, circa 550mila possono ricevere il vaccino, e più della metà del target è stato vaccinato. Si tratta dell’ultimo risultato reso noto dall’elaborazione di Giovanni Vitrano sul dataset di Salvatore Fiandaca, di Opendata Sicilia (qui il link), sulla base delle tabelle pubblicate dalla Regione Siciliana (qui il link), che restituiscono un quadro chiaro sull’andamento delle vaccinazioni (prima e seconda dose) sull’Isola, fino al 29 giugno 2021. Una Sicilia che, in generale, vanta una buona percentuale di vaccinati per comune, oltre il 50%. Sono poche le città che restano ancora fra il 40 e il 50%, e ancora meno quelle ferme al 30%.

Nella provincia di Messina,  Roccafiorita, comune più piccolo del sud Italia, vanta il 100% di abitanti con prima e seconda somministrazione di vaccino, mentre ad avere la percentuale più bassa di vaccinati è Fiumedinisi, ovvero 30,9%. Inusuale, in quanto i comuni più piccoli solitamente sono quelli con la percentuale più alta (la cittadina di montagna, infatti, conta poco più di 1.300 abitanti). Seguono Alì (38,4%), Scaletta Zanclea (39%), Gaggi (39,2%) e Itala (39,3%). Da Castell’Umberto in poi sono tutti oltre la soglia del 42%, fino ad arrivare proprio a Roccafiorita, completamente vaccinato.

Nella classifica si rivelano virtuose le cittadine di bassa densità di popolazione: San Marco D’Alunzio, Limina, Mistretta, San Pierniceto, ecc. Tutte oltre il 70%.

La città di Messina, invece, si attesta su per giù nella media, pari al 53,61% di vaccinati in tutta la provincia peloritana: 51,6% di persone che si sono sottoposte al vaccino su un totale di oltre 220mila abitanti. Si colloca, infatti, proprio a metà classifica, in 49° posizione.

(clicca sui comuni o passa il puntatore del mouse per vedere le percentuali di vaccinati)

Percentuale, però, più bassa rispetto agli altri grandi comuni della Sicilia. Paragonata agli altri capoluoghi di provincia della Sicilia, infatti, Messina è ultima: Ragusa (69%), Enna (69%), Palermo (62,84%), Caltanissetta (62%), Agrigento (62%), Catania (58%), Siracusa (55%), Enna (55%) e Messina (51,6%).

Ad avere la percentuale più alta, naturalmente, sono i Comuni più piccoli, spesso soggetti ad iniziative da parte delle Asp locali, il cui obiettivo è quello di creare città “Covid free” grazie al completamento della vaccinazione per tutta la popolazione dai 12 anni in sù.

Nella piccola cittadina di appena 180 abitanti, infatti, in questi mesi sono state organizzate iniziative come la donazione di una crema al pistacchio di Bronte a chi si prestava alla vaccinazione, regalata anche agli abitanti di San Fratello (che però nonostante un basso numero di abitanti è fra i comuni messinesi con la percentuale più bassa di vaccinati: 48,9%). Ma non è stata l’unica iniziativa di questo genere in Sicilia, con l’obiettivo anche di promuovere i prodotti 100% made in Sicily: ad Alcara Li Fusi (comune di circa 1.700 abitanti di cui il 69,4% vaccinati) è stata donata una bottiglia d’olio, e a Tortorici una bottiglia di salsa di pomodoro “Siccagno di Valledolmo” (anche qui, però, la percentuale di vaccinati è bassa: 42,9% su 5.915).

Da aggiungere, inoltre, che nei comuni al di sotto dei mille abitanti, l’Asp di Messina è passata con un “camper anti-covid a km 0”, proprio per raggiungere più popolazione possibile.

Anche nel comune di Messina ci sono state delle iniziative per incentivare, in particolare i giovani, a vaccinarsi, come l’allestimento di uno spazio dedicato alla promozione e all’acquisto della nuova birra artigianale messinese: la “Birra Feluca“.

Prendendo, infine, le percentuali delle nove province siciliane, si evidenza come Messina si attesti sempre fra le ultime: Palermo (62,84%), Agrigento (60,99%), Trapani (58,72%), Enna (58,57%), Ragusa (57,86%), Caltanissetta (57,60%), Messina (53,61%), Catania (53,37%) e Siracusa (52,51%).

Questa la mappa con le percentuali delle province siciliane realizzata da Salvatore Fiandaca

Questa la classifica dei comuni, dalla percentuale di vaccinati più alta alla più bassa

COMUNE Percentuale vaccinati Numero abitanti
Roccafiorita 100% 180
San Marco d’Alunzio 76,10% 1822
Limina 75,30% 722
Mistretta 74,40% 4495
San Píer Niceto 73,70% 2634
Mirto 73,50% 916
Ucria 73,30% 938
Reitano 72,90% 717
Moio Alcantara 72,40% 678
San Salvatore di Fitalia 71,20% 1167
Motta d’Affermo 70,70% 663
Raccuja 70,50% 894
Malvagna 70,20% 647
Alcara li Fusi 69,40% 1784
Mongiuffi Melia 68,70% 540
Frazzanò 68,30% 590
Brolo 67% 5765
Roccella Valdemone 66,90% 582
Antillo 65,90% 836
Gallodoro 65,80% 341
Castel di Lucio 65,50% 1177
Basicò 64,80% 542
Galati Mamertino 64,70% 2368
Motta Camastra 64,70% 792
Pettineo 64,20% 1252
Ficarra 64,10% 1339
Santa Marina Salina 63,40% 847
Mandanici 63,20% 551
Piraino 63,10% 3841
Santa Domenica Vittoria 63% 869
Malfa 62,90% 967
Forza d’Agrò 62,20% 865
Militello Rosmarino 62% 1213
Capo d’Orlando 60,80% 13147
Casalvecchio Siculo 59,90% 737
Fondachelli Fantina 59,80% 995
Tusa 59,80% 2705
Barcellona Pozzo di Gotto 59,70% 40161
Sant’Agata di Militello 59,30% 12161
San Teodoro 58,10% 1253
Tripi 57,90% 768
Leni 57,40% 682
Castroreale 57,30% 2233
Falcone 57,20% 2728
Terme Vigliatore 57,10% 7201
Longi 56,80% 1368
Roccavaldina 56,70% 1009
Torrenova 56,70% 4493
Capizzi 56,50% 2823
Torregrotta 56,10% 7190
Rodì Milici 55,90% 1952
Floresta 55,60% 438
Letojanni 55,10% 2732
Lipari 55% 12370
Montalbano Elicona 55% 2062
Novara di Sicilia 55% 1193
Acquedolci 54,80% 5493
Caronia 54,60% 3092
Condrò 54,50% 434
Cesarò 54,30% 2152
Patti 54,30% 12802
Milazzo 54,20% 29838
San Piero Patti 54,20% 2631
Monforte San Giorgio 54% 2583
Capri Leone 53,70% 4355
Graniti 53,20% 1444
Naso 53,10% 3550
Saponara 52,90% 3717
Roccalumera 52,50% 3915
Santo Stefano di Camastra 52,20% 4456
Taormina 52,10% 10508
Messina 51,60% 224833
Mazzarrà Sant’Andrea 51,50% 1410
Santa Lucia del Mela 51,40% 4494
Villafranca Tirrena 51,10% 8236
Francavilla di Sicilia 51% 3612
Gualtieri Sicaminò 50,80% 1620
Sant’Angelo di Brolo 50,70% 2851
Librizzi 50,60% 1593
Spadafora 50,40% 4766
Merì 50,20% 2349
Montagnareale 50,20% 1443
Furci Siculo 49,60% 3182
Pagliara 49,50% 1107
Rometta 49,50% 6424
Gioiosa Marea 49,40% 6815
San Fratello 48,90% 3365
Sinagra 48,50% 2547
San Filippo del Mela 48,30% 6424
Giardini-Naxos 48% 9156
Valdina 47,90% 1298
Sant’Alessio Siculo 47,70% 1485
Oliveri 47,60% 2052
Nizza di Sicilia 47,50% 3545
Venetico 47,50% 3946
Santa Teresa di Riva 47,10% 9436
Furnari 46,30% 3867
Pace del Mela 45,70% 6131
Ali Terme 44,60% 2390
Castelmola 44,50% 1083
Savoca 43,80% 1708
Tortorici 42,90% 5915
Castell’Umberto 42% 2905
Itala 39,30% 1508
Gaggi 39,20% 3111
Scaletta Zanclea 39% 1907
Ali 38,40% 685
Fiumedinisi 30,90% 1310
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments