MESSINA. Ventiquattro liste e 768 candidati, i giochi sono fatti. E’ scaduto alle 12 il termine per la presentazione delle liste per le amministrative del 12 giugno (con eventuale ballottaggio previsto per il 26), e tutti e cinque gli schieramenti hanno consegnato in tempo i plichi che contengono i nomi dei candidati al consiglio inseriti nelle liste, e le firme necessarie per autenticarle davanti alla segretaria generale Rossana Carrubba, a Palazzo Zanca. Gli adempimenti formali andranno avanti tutto il pomeriggio. Prima ancora delle presentazione, infatti, è risultata qualche discrasia tra i nomi, le firme e i collegamenti, che le segreterie si sono affannate a sistemare prima della presentazione. Recordman è Federico Basile, che può contare sul supporto di ben nove liste, otto riferibili a lui, a Sicilia Vera e all’ax sindaco dimissionario Cateno De Luca, e una di Prima l’Italia, il contenitore elettorale della lega. Basile è stato il primo a presentarle, giorni fa. Maurizio Croce ne ha presentate otto: la corazzata Ora Sicilia, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Udc/Sicilia Vera, La Spiga/partito animalista, Noi con l’Italia-Dc, Croce sindaco e Giovani per Messina. Franco De Domenico si è tenuto “leggero”, e si è preso tutto il tempo per la presentazione, sfruttando gli ultimi minuti perla presentazione della lista del Pd, lista del sindaco, Movimento 5 stelle e Coalizione civica, che mette dentro Articolo uno, Cambiamo Messina dal basso, MessinAccomuna e movimenti. Salvatore Totaro ne presenta due per Ucdl, acronimo per Unione per le cure, i diritti e la libertà. Una sola, infine, a sostegno di Gino Sturniolo.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments