Green Rail e il coraggio di dire “no” a un milione di euro

 

Fondata nel 2012 dall’allora non ancora trentenne Giovanni De Lisi, Green Rail è una startup siciliana che ha ideato delle traverse ferroviarie eco-sostenibili (usate anche dalla metropolitana di Londra) realizzate in parte con plastica riciclata e in parte con gomma ottenuta da pneumatici fuori uso.

Finalista nel 2013 al Premio Marzotto e vincitrice nel 2014 del Premio Edison Start,  nel 2015 ha ottenuto la ribalta nazionale grazie al programma televisivo Shark Tank, durante il quale De Lisi rifiutò un milione di euro (per il 20% delle quote) offerto da Fabio Cannavale, uno degli “squali” dello show. «Troppo poco per un’azienda che valutiamo intorno ai 40 milioni di euro. Per quella cifra avrei ceduto solo il 3%», spiegò l’imprenditore.

E a distanza di tempo i fatti gli hanno dato ragione.

A confermarlo – tra i tanti riconoscimenti ottenuti fino ad oggi –  la recente conquista del finanziamento della fase due del programma Horizon 2020, il brevetto definitivo ottenuto in 58 Paesi (e in attesa di definizione in altri 60),  i 100mila euro ottenuti per la vittoria del bando “Edison Pulse” e la possibilità, ancora in itinere, di avviare un progetto pilota con Rfi per testare le traverse su tratte limitate. 

http://www.greenrail.it

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments