“Planet Heart”, un talento jazz al Palacultura

 

 

È uno dei pianisti più interessanti ed originali del panorama jazz contemporaneo, e alle 18 presenterà al Palacultura Antonello il suo Planet Heart – Solo piano tour, un viaggio musicale al pianoforte che unisce intimismo e lirismo, sensualità ed ironia, con rivisitazioni dei classici del songwriter cubano Osvaldo Farres e del grande chansonnier francese Leo Ferrè.

Si tratta di Giovanni Guidi, talento umbro cresciuto sotto l’ala protettiva di Enrico Rava che ad appena 33 anni ha all’attivo sei album in studio, con diverse formazioni, e tantissime partecipazioni ai più importanti festival italiani e internazionali, arrivando ad affermarsi con un quartetto composto da Dan Kinzelman (sassofoni), Francesco Ponticelli (contrabbasso) e Joao Lobo (batteria).

Fra i suoi lavori principali, da segnalare l’album “Ida Lupino”, registrato con Gianluca Petrella, Louis Sclavis e Gerald Cleaver, votato come “miglior nuovo album italiano 2016” da una giuria composta da circa sessanta tra critici nella speciale classifica stilata dalla testata “Musica Jazz”.

 

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments