Archivi della categoria: Down

Momenti di paura ieri mattina agli imbarcaderi della Caronte&Tourist a seguito degli scontri fra i tifosi del Catania, diretti a Vibo, e quelli della Cavese, in viaggio verso Gela. A farne le spese una ragazza di 14 anni, rimasta ferita a una gamba dopo l’esplosione di una bomba carta accanto al pulmino dei tifosi campani. Sequestrati mazze e altri oggetti contundenti ai supporters del Catania, … Continua a leggere Ultras del Catania »

Dopo aver chiesto il passo indietro a seguito dell’evidente flop sui bilanci del Comune, Accorinti riconsegna il piano di riequilibrio nelle mani di Guido Signorino. Il demerito di un anno fa è ormai alle spalle, in giunta pare aver fatto di nuovo capolino il criterio principi: l’empatia.

La Corte d’appello di Palermo ha confermato la condanna a 9 anni di reclusione per l’ex direttore della Caritas di Trapani, accusato di concussione e violenza sessuale nei confronti di alcuni richiedenti asilo. Arrestato nel giugno 2014, avrebbe approfittato del suo ruolo all’interno del comitato per il riconoscimento dello status di rifugiato politico pretendendo prestazioni sessuali in cambio del visto. 

L’annuncio, a sua insaputa, segue quello di Cateno De Luca. Mentre quest’ultimo ha lanciato la sua candidatura a sindaco di Messina, Sgarbi punta alla prima poltrona della Regione. Diverse sono le mete finali ma per quel che riguarda l’approccio alla politica in stile “boutade”, le differenze non si scorgono.

Solo un punto per i giallorossi nella sfida casalinga contro l’Akragas, che sprecano un’occasione importante per chiudere la pratica salvezza. A passare in vantaggio sono gli agrigentini, all’inizio del secondo tempo, quando Klaric, servito da Palmiero, fredda Berardi e ammutolisce il San Filippo. Il pareggio arriva al 73°, grazie a un gran gol da fuori area di  Da Silva, che riporta i giallorossi a cinque punti di vantaggio sulla zona play out. 

 Con una trentina di righe pubblicate online, il giornalista ha annunciato la chiusura di Telejato, emittente locale divenuta famosa per le sue inchieste contro la mafia. La causa? Le troppe querele ricevute. “Così non si può più andare avanti”, ha scritto. Su Maniaci però pende anche una richiesta di rinvio a giudizio per una presunta estorsione  ai danni dei sindaci di Borgetto e Partinico. “Mi hanno voluto infangare … Continua a leggere Pino Maniaci »

Non si placano le polemiche sulla rimodulazione della nuova rete ospedaliera, che nei giorni scorsi ha avuto il via libera dalla commissione Sanità dell’Ars e che oggi passerà all’esame del ministero. Nell’occhio del ciclone, in particolare, i tagli agli ospedali della provincia di Messina, Milazzo e Barcellona in primis. 

Commissario della Commissione della Provincia di cui è commissario, il ruolo di Ernesto Carbone sullo Stretto appare giusto un po’ ridondante e monotematico.  

Ospite all’Auditorium Fasola in occasione dell’evento  “Europa, Giovani e Mediterraneo”,  il leader della neonata Alternativa popolare è tornato sulla questione Ponte sullo Stretto pochi giorni dopo il “niet” del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, che aveva chiuso ogni spiraglio di discussione: “Noi consideriamo il ponte sullo Stretto un’opera strategica per la Sicilia, la Calabria, ma soprattutto per l’Italia e l’Europa, grazie alla quale arriverebbero tutte le opere considerate minori”

Già licenziato due anni fa dalla nuova gestione dell’aeroporto Falcone e Borsellino, l’ex direttore generale della Gesap è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di associazione per delinquere, truffa, turbativa degli appalti e altri reati. L’ipotesi della procura di Palermo, avallata dal Gip, è che Scelta dirigesse e coordinasse, con altri indagati, le manovre per “garantire, a una ristretta cerchia di imprenditori, l’attribuzione diretta e fiduciaria di incarichi … Continua a leggere Carmelo Scelta »