MESSINA. Un nuovo direttivo traghetterà l’associazione Arci verso i congressi provinciale, regionale e nazionale, che si svolgeranno nella primavera del 2018.

Il consiglio territoriale provinciale di Messina, riunitosi sabato 2 dicembre a Furnari, nei locali del circolo “Arci Senza Confini”, ha infatti eletto all’unanimità quattro nuovi componenti del direttivo di Arci comitato territoriale. Agli attuali Santo Gringeri (presidente del Comitato Territoriale), Carmen Cordaro del circolo Thomas Sankara di Messina, e Antonina Lo Presti del circolo Città Futura di Barcellona, si aggiungeranno Ivan Tornesi del Circolo Ionio di Messina con l’incarico di vice presidente, Nino Arrigo del circolo Centopassi di Torregrotta, Pasquale Rosania del circolo Cohiba di Barcellona, e Roberto Recupero del circolo Senza Confini di Furnari.

L’Arci è un’associazione di promozione sociale italiana che opera attraverso una rete di presidi diffusi su tutto il territorio nazionale, articolata in Comitati territoriali, Comitati regionali e Comitato nazionale. Sono costituiti ed attivi 110 Comitati territoriali che agiscono di norma su un’area corrispondente alla Provincia, e che riunisce tutti i circoli affiliati nel territorio di sua competenza. Una lunga storia associativa che ha inizio a Firenze nel maggio 1957, dall’unione dei movimenti popolari e antifascisti di sinistra, eredi di quelle prime esperienze aggregative e solidaristiche ottocentesche delle Case del popolo, Società di mutuo soccorso e Cooperative. Dagli anni sessanta in poi le sedi dei circoli Arci sono state spazio di elaborazione, sperimentazione e sviluppo di idee e progetti legati all’ambiente e all’ecosostenibilità, ai diritti civili, alla lotta alla mafia, alla musica, al teatro, capaci di influenzare il dibattito politico e culturale italiano.

L’Arci è ancora oggi una grande associazione che riunisce 4.500 circoli e oltre 1 milione di soci; dal 1995 presiede anche la Federazione Arci, di cui fanno parte insieme Arci caccia, Arci gay, Arci Lesbica, Arci Pesca, Arci Natura Federazione Nazionale, Arci Ragazzi, Arci Servizio Civile, Legambiente, Movimento Consumatori, Prociv-Arci, Slow food, Uisp, Zskd – Uccs.

Il nuovo assetto organizzativo dell’Arci Messina, eletto sabato 2 dicembre 2017, oltre a guidare l’associazione verso i congressi del 2018, proverà anche a rilanciare la partecipazione, in particolare dei giovani e delle donne, alla vita democratica dei comuni messinesi, trasmettendo attraverso i suoi dieci circoli quei valori fondativi di una società nonviolenta, accogliente e solidale, laica e pluralista, capace di dotarsi di strumenti contro mafie e corruzione, di vincolare l’economia al rispetto dei beni comuni, dell’ambiente, dei diritti sociali e del lavoro.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments