Sbaraccamento entro l’anno, 2000 immobili da acquisire. Ecco come

Trentamila alloggi inutilizzati in città: l'amministrazione lancerà un avviso per acquistare immobili, si inizierà dai villaggi. Manifestazioni di disponibilità dovranno essere inoltrate entro il 21 settembre 2018, contratti firmati un mese dopo

 

MESSINA. Duemila immobili da acquisire per la risoluzione della questione del “risanamento-sbaraccamento”. E’ stato ‘argomento dell’incontro tra il sindaco Cateno De Luca e le associazioni di categoria degli agenti immobiliari.
Nel corso della riunione è stato possibile giungere alla bozza di Avviso pubblico da sottoporre all’approvazione della Giunta Comunale, nella seduta di domani, riguardante le modalità di acquisizione e le caratteristiche tecnico/amministrative degli immobili.
Da una prima sommaria stima espressa dagli esperti di settore, risultano circa 30 mila alloggi non utilizzati, di cui circa 8000 aventi le caratteristiche specifiche per la risoluzione della questione inerente le “attività di sbaraccamento”.
L’Avviso che sarà pubblicato, prevede prioritariamente l’acquisizione di immobili nei villaggi; le relative manifestazioni di disponibilità dovranno essere inoltrate entro il 21 settembre 2018. I rogiti, con la complessiva documentazione richiesta dall’avviso per la compravendita, dovranno essere stipulati entro il 15 di ottobre 2018.
Le Organizzazioni di Categoria, nel ringraziare l’Amministrazione Comunale per il coinvolgimento, hanno espresso vivo apprezzamento per la modalità concertativa con cui è stata affrontata la delicata questione, oltre che per il serrato cronoprogramma, finalizzato alla risoluzione di una piaga che affligge la città di Messina da oltre un secolo.

Lascia un commento

avatar
400