MESSINA. L’Italia può vantare di avere i due porti più trafficati d’Europa, e uno di questi è quello di Messina, che anzi vanta il primato in questa classifica stilata dall’Eurostat, che nel 2020 contava circa 7,7milioni di passeggeri che nell’arco dei dodici mesi hanno transitato dal sistema portuale della città dello Stretto. L’altro porto? Si trova proprio di fronte: Reggio Calabria, con circa 7,5 milioni di utenti.

Un primato ancora indiscusso quello dei porti messinesi e calabresi, che confermano lo Stretto di Messina, e più in generale il Mediterraneo, come via strategica per tutto il continente. Infatti, dopo quelli di Messina e Reggio Calabria, i porti più trafficati risultano essere in Grecia: Paloukia Salaminas e Perama, entrambi con circa 5,7milioni passeggeri annui.

Numeri che hanno avuto una contrazione rispetto al 2019, a causa della pandemia da Coronavirus. Il report di Eurost, infatti, si pone come obiettivo anche quello mettere a confronto i numeri pre-Covid 19 e quelli post, influenzati dai lockdown e dalle restrizioni: solo la città dello Stretto ha perso circa 4milioni di passeggeri rispetto all’anno precedente. Fenomeno ancora più accentuato in porti strategici come quello di Calais in Francia, nodo cruciale per i collegamenti tra il Regno Unito e il continente. Nel porto francese, infatti, il 2020 ha portato una contrazione dei passeggeri del circa 60%, registrando la diminuzione maggiore tra i porti europei.

Voce fuori dal coro, invece è Piombino, porto che registra la minore contrazione in Europa: solo dell’8,3%. Quello del comune toscano, in provincia di Livorno, è uno degli scali portuali – ferroviari più trafficati di tutta la penisola. È, infatti, il terzo porto italiano per traffico passeggeri e collega linee verso l’isola d’Elba (unico imbarco), la Sardegna, la Corsica e Pianosa. Importante è anche a livello commerciale ed industriale, collegato principalmente alla presenza degli stabilimenti siderurgici. Nonostante ciò, sembra non aver sofferto particolarmente a causa della pandemia, probabilmente perché le attività commerciali del porto non si sono fermate.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments