MESSINA. Quarantamila euro per la pulizia straordinaria di aprile, maggio e giugno, dal litorale di Ortoliuzzo a quello di Giampilieri, poi subentrerà Messinambiente (o MessinaServizi Bene Comune, se il consiglio comunale voterà l’affidamento del servizio) e garantirà il mantenimento della pulizia.

Stavolta, per non arrivare in affanno come al solito, il comune di Messina cerca di attrezzarsi prima dell’arrivo della stagione dei bagni, e si cautela predisponendo un bando che dovrebbe assicurare una spiaggia dignitosa ai bagnanti. L’opera di pulizia si dividerà in due fasi: la prima, da aprile a giugno, ad opera dell’impresa che vincerà la gara da quarantamila euro come base d’asta, consisterà nel ripulire i litorali dal grosso dell’immondizia accumulata durante l’inverno sia dalle mareggiate che dalla proverbiale strafottenza del messinese in tema di siti dove depositare i rifiuti. In questa fase la ditta, da bando, dovrà avvalersi dei mezzi pesanti e setacciare le spiagge a fondo per farle tornare pulite.

La seconda parte degli interventi vedrà all’opera il personale della partecipata che si occuperà di servizi ambientali: niente lavori invasivi, ma solo raccolta, spazzamento e svuotamento dei cestini che saranno posizionati.

Il capitolato di gara, il Comune, insieme all’Ato e Messinambiente/MessinaServizi,  lo scriverà anche il dipartimento di biologia marina dell’Università di Messina, che indicherà le porzioni di spiaggia in cui si potrà passare con le ruspe, e quelli in cui invece biodiversità e situazioni particolari imporranno più cautela e l’uso di mezzi più leggeri.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments