MESSINA. “E’ intenzione del Comune di Messina continuare ad avvalersi dell’esperienza professionale e della elevata competenza tecnica della dottoressa Rossana Carrubba che negli anni di servizio prestati presso il comune di Messina ha acquisito la conoscenza approfondita delle problematiche che interessano il comune medesimo, svolgendo altresì le funzioni di direttore generale”. Sembrava che Rossana Carrubba fosse destinata alla Città Metropolitana, invece il sindaco Federico Basile non vuole lasciarla andare, e le ha offerto il doppio ruolo di segretaria generale sia per il comune di Messina che per l’ex Provincia regionale. E il consiglio comunale è d’accordo. E’ stata votata la proposta di delibera di Basile, con i voti contrari di Felice Calabrò e Antonella Russo del Pd, Giandomenico La fauci, Ugo Zante e Federica Vaccarino di Ora Sicilia. Come verrà svolto il doppio ruolo di Rossana Carrubba (triplo, considerando anche quello da direttrice generale di Palazzo Zanca, per il quale però sono al vaglio altri nomi)? Con una convenzione tra i due enti. “La Città metropolitana di Messina e il Comune di Messina intendono dunque dar luogo a una convenzione per svolgere in modo coordinato le funzioni del Segretario generale, così da conseguire il vantaggio in termini di efficienza nello svolgimento delle proprie funzioni, dell’esperienza professionale e delle conoscenze acquisite dalla dott.ssa Carrubba e conseguire al contempo risparmi di spesa”, recita la delibera. Il compenso a Rossana Carrubba sarà per il 60% a carico del Comune e del 40% per la Città metropolitana

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments