MESSINA. Si svolgerà il prossimo giovedì 8 dicembre alle 15:15 la passeggiata lungo l”’Antica Via del Dromo” tra Mili Marina e Mili Moleti. La passeggiata partirà dal terreno confiscato alla mafia di Mili Marina – Progetto Icaros (località Mili Marina 2) e i ciceroni saranno gli abitanti del villaggio che durante il percorso ci narreranno storie e curiosità del territorio di Mili Marina e Mili Moleti. «Lunedì pomeriggio – spiegano in un post su Facebook dalla Pro Loco Messina Sud- grazie alla collaborazione del comitato Raisin – Essenze normanne e la Parrocchia di S.Paolino di Mili Marina, abbiamo incontrato alcuni abitanti dei villaggi rivieraschi di Mili per fissare insieme le tappe di un nuovo tratto dell’antica Via del Dromo: l’itinerario culturale e turistico ideato e curato dalle associazioni Ionio e Pro Loco Messina Sud»

L’iniziativa è organizzata nell’ambito dell’evento Contaminazioni Fest di Anymore Onlus (programma completo al link: https://www.anymoreonlus.org/…/contaminazioni-fest-2022/) che per l’8 dicembre dedicherà un’intera giornata a Mili Marina, con attività seminariali, culturali e aggregative e l’accensione simbolica dell’Albero della Pace e della Giustizia all’interno del terreno confiscato alla mafia.
«U ”dromu” (dromo, dal greco dromos, via ”veloce”)- spiegano- è il nome, ormai in disuso, con cui i più anziani, fino a qualche decennio fa, chiamavano l’antico asse viario che collegava il centro storico della città di Messina e i villaggi costieri della zona sud.Questa strada era parte di una rete viaria risalente all’epoca greca e poi sviluppata in epoca romana con la costruzione della consolare Pompeia, per collegare a scopi militari e successivamente commerciali, la città di Messina con la città di Siracusa.Lungo questo tracciato (le attuali vie Marco Polo, Consolare Valeria e Via Nazionale) si susseguono numerose testimonianze architettoniche ed etnoantropologiche riferibili a epoche diverse della storia della città di Messina: dai resti dei primi insediamenti romani fino alle ville e alle case dell’impianto urbanistico sviluppatosi nei primi anni dell’800, grazie alla fiorente attività di coltivazione e lavorazione degli agrumi. L’ idea di un itinerario culturale e turistico ”Antica Via del Dromo” nasce per valorizzare questo importante pezzo di memoria storica cittadina. Finora è stato percorso da Contesse a Tremestieri, ma da giovedì ci si spingerà per la prima volta a Mili Marina e Mili Moleti»
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments