MESSINA. Intitolare uno spazio pubblico alla memoria di Bianca Di Stefano. È questa la delibera firmata da Libero Gioveni per ricordare la memoria di tutte le vittime dei mezzi pesanti e non solo della giovane, tragicamente scomparsa il 30 maggio 2003 dopo essere stata investita da un tir transitante sul viale Europa mentre si trovava a bordo dello scooter di un’amica.

A distanza di quasi 17 anni dall’incidente, si tratta della seconda proposta di intitolazione dopo quella che nel 2010 venne avanzata dal consiglio della III Circoscrizione e bocciata dal Comune perché non erano trascorsi almeno dieci anni dalla data della morte per avviare l’iter di intitolazione di spazi pubblici.

“La povera Bianca Di Stefano rappresenta una delle vittime sacrificali simbolo cadute per cause dirette o indirette legate alla presenza dei mezzi pesanti. E onorare la memoria di una giovane messinese perita in un tragico incidente stradale consentirebbe di mantenere sempre vivo il ricordo di chi ha versato prematuramente e ingiustamente il proprio sangue sull’asfalto a causa della costante oppressione dei mezzi pesanti nella città di Messina”, spiega tra le motivazioni il consigliere Gioveni.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments