MESSINA. L’attesa c’era, e probabilmente la piazza Cairoli strabordante di gente per il vicepremier Luigi Di Maio aveva dato spazio all’ottimismo. Invece, le amministrative 2018 per il Movimento 5 stelle si sono rivelate uno scoglio ancora duro da superare.

Risultato al di sotto delle attese (quinto posto per Gaetano Sciacca) e autocritica arrivata sin dal primo minuto, più verso le “norme” nazionali che altro.

“Siamo molto orgogliosi, perché ogni singolo voto che abbiamo ottenuto è espressione della libertà dei cittadini – ha dichiarato Gaetano Sciacca commentando a caldo l’esito del primo turno delle amministrative – Rispetto a 5 anni fa il nostro consenso è cresciuto esponenzialmente, siamo la lista che ha preso più voti in assoluto nonché la prima forza politica in città. Non possiamo tuttavia nascondere la nostra delusione. Il nostro obiettivo era quello di governare la città e non ci siamo riusciti”.

“Mi addolora – prosegue Sciacca – che una parte della città si sia lasciata irretire ancora una volta dalle solite logiche e dai soliti interessi. Al di là di come andrà a finire il ballottaggio, per Messina si profilano tempi cupi. A maggior ragione sarà nostro dovere creare un argine di resistenza per sconfiggere la malapolitica che continua a tenere in ostaggio la nostra città e il futuro dei nostri ragazzi. Ripartiremo dall’ottimo risultato della nostra lista, che rappresenta il punto di snodo per un percorso di cambiamento”.

“Vorrei fare un appello a tutte le forze sane della città:non molliamo. Non possiamo abbandonare i messinesi in un momento così critico. È necessario continuare a lottare e io sarò in prima linea in consiglio comunale, dove entreremo per la prima volta, per ribadire le nostre idee e portare avanti le nostre istanze ”.

Sul voto si sono espressi anche i portavoce del movimento: “Il voto di ieri per noi rappresenta una svolta, considerando soprattutto l’esito di 5 anni fa. La candidatura di Sciacca è stata una scelta azzeccata, infatti abbiamo subito pochissimo voto disgiunto e siamo riusciti a carpire molti voti delle altre liste.Gaetano ormai è parte integrante del gruppo, abbiamo intrapreso un cammino importante che ci condurrà lontano. Non dimentichiamo inoltre che la nostra lista è stata la più votata in assoluto al Comune e che ha prevalso su tutte le altre forze politiche, comprese le liste di Genovese. Adesso abbiamo la possibilità di proseguire le nostre battaglie in consiglio comunale, dove entreremo per la prima volta e dove non ci sarà alcun esponente né di Cateno De Luca né di tante liste blasonate. Purtroppo la scelta di schierare una sola lista (seppur coerente con i nostri principi) e le conseguenze dell’effetto trascinamento non ci hanno consentito di vincere, ma chi pensa che siamo in crisi rimarrà deluso per l’ennesima volta. Siamo in continua crescita, a Messina come in tutta la Sicilia, e svolgeremo con dedizione il ruolo di unica vera opposizione. In città hanno vinto le solite logiche e i soliti interessi. A noi spetta il compito di essere l’argine alla malapolitica, portando avanti il nostro progetto di cambiamento”

guest

1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Pentastellato pentito
Pentastellato pentito
12 Giugno 2018 15:16

Certo, poi magari vi farete usare dal centrodestra come state facendo in Parlamento. Ma chi vi crede più!