PALERMO. Da sabato, con due giorni di anticipo rispetto al previsto, la Sicilia tornerà in zona “bianca”. È quanto ha anticipato oggi l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, presentando in conferenza stampa il nuovo bollettino settimanale sull’andamento della pandemia nell’Isola, che nell’ultima settimana ha fatto registrare un calo del 18 per cento per quanto riguarda i nuovi casi.

“L’obiettivo – ha spiegato oggi Razza – è di arrivare all’80 per cento di copertura vaccinale in Sicilia e credo che si possa raggiungere entro il mese di ottobre. Ci sono province che hanno fatto un gran lavoro, come Palermo, e penso che qui si possa raggiungere anche il 90%. Altre sono in ritardo, come Messina, Siracusa e Catania”.

Secondo il report della fondazione Gimbe, in regione, nella settimana dal 29 settembre al 5 ottobre si registra una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (274) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-10,4%) rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (11%) e in terapia intensiva (5%) occupati da pazienti Covid-19. 

La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 65,6% (media Italia 72,4%), a cui aggiungere un ulteriore 4,8% (media Italia 4,3%) solo con prima dose; la popolazione over 50 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 14,5% (media Italia 9,5%); il tasso di copertura vaccinale terze dosi è pari a: 0,8% (media Italia 2,4%).

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments