Radio Messina 1 Special

 

La radio di Angela Costantino si definiva “la prima nel cuore della gente”. E di sicuro godeva di una forte popolarità, frutto di una programmazione musicale orientata sulla musica italiana (in un periodo in cui tutti gli altri erano esterofili), e il fatto di avere il nome della città nel logo. Come Antenna, era logisticamente ubicata dalle parti della stazione (Antenna al 4° piano del palazzo che ospita il Royal Hotel, Messina 1 Special a poche decine di metri in linea d’aria, di fronte le banchine dei traghetti delle FS). E con Antenna ha spesso condiviso i conduttori, come ad esempio Antonio Lo Giudice. Ma M1S aveva naturalmente le sue colonne: dalla stessa Angela, che puntuale ogni mattina dalle 6 componeva la sua selezione musicale (niente computer, si metteva un vinile alla volta), alla “Rassegna stampa” talk show sui fatti della città condotto da Emilio Pintaldi con ospiti fissi Saro Visicaro e Fabio Mazzeo (sugli esordi di Fabio vi rimando a dopo), a Antonella Romeo, oggi voce e volto di RTP, a Natale Munaò, la cui voce è presente in moltissime pubblicità ed è stato per molti anni lo speaker ufficiale dello stadio, ad Anthony Greco, a Paolo Miceli. Paolo andava in onda di notte (la notte va intesa come lo spazio tra le 22 e l’1) diventando in brevissimo tempo un appuntamento imperdibile per un consistente numero di messinesi. Da declinare soprattutto al femminile. Come femminile fu la redazione, palestra di giornaliste come Palmira Mancuso e Elena Di Dio, oggi a Tv2000. Curiosità: un giovane emiliano di belle speranze trasmise per un breve periodo a M1S. Si chiamava Mauro Coruzzi ed anni dopo sarebbe divenuto popolare col nome di Platinette.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments