PACE DEL MELA. L’intento è quello di rendere gli spazi aziendali più inclusivi e garantire il benessere psico-fisico dei dipendenti. Nasce con questo scopo, all’interno dello stabilimento Cargill di Pace del Mela, un’area appositamente attrazzeta che favorisce le donne che devono allattare e consentire momenti di preghiera per i dipendenti di diverse religioni. Oltre a garantire il relax per tutti. L’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto “Inclusive Facilities” voluto dal management locale e sponsorizzato da Cargill Corporate, testimonia l’impegno dell’azienda a mettere la salute fisica e psicologica del loro personale al di sopra di ogni altra cosa dando vita ad un ambiente di lavoro dove ciascuno può esprimere se stesso eliminando stereotipi e pregiudizi. In sintesi la dimostrazione di una cultura fondata su diversità, equità e inclusione così come sul benessere fisico e mentale.

 

Il progetto mira a rendere gli spazi aziendali più inclusivi. Sono, infatti, state abbattute le barriere architettoniche per facilitare l’accesso ai portatori di disabilità e sono stati creati gli spogliatoi per le donne con una stanza per l’allattamento e la cura del neonato, in modo da favorire una maggiore partecipazione femminile alla vita aziendale. L’obiettivo, in particolare, è quello di aumentare la presenza delle donne nelle cosiddette professioni Stem, con particolare riferimento ai ruoli tecnici di ingegneria di processo produttivo e di manutenzione. L’azienda, inoltre, ha deciso di dotare lo stabilimento di una “Quiet Room” per favorire le pratiche di meditazione e relax e per supportare l’inclusione di persone di religioni diverse, garantendo spazi destinati alla preghiera.

Oggi dotarsi di una stanza per la meditazione significa avere standard pari a Procter & Gamble, General Mills, e Google, con una significativa ricaduta in termini di potere attrattivo e di retention dei giovani talenti. Secondo i dati raccolti dall’OMS nel 2021, più di 300 milioni di persone nel mondo soffrono di disturbi mentali legati al mondo del lavoro tra cui esaurimento, ansia o depressione. Un lavoratore su quattro in Europa ritiene che il lavoro incida negativamente sulla propria salute. Si stima che ogni anno si perdano 12 miliardi di giornate lavorate a causa di depressione o ansia, con un costo per l’economia globale di quasi mille miliardi di dollari. La crisi pandemica ha notevolmente aggravato questa situazione.

Ambienti come le Quiet Room garantiscono ai dipendenti la possibilità di concentrarsi sul proprio benessere psico-fisico, mentale ed emotivo e soddisfano le esigenze di preghiera e meditazione. Quest’area offre infatti sollievo dallo stress e dalle sollecitazioni eccessive, con uno spazio per la meditazione, la preghiera e lo yoga. Lavorare su questi aspetti, per Cargill, significa garantire elevati livelli di sicurezza sul lavoro e migliorare la performance delle persone e dell’azienda.Il valore di questo Progetto infatti consiste principalmente nell’avere persone con un livello di engagement superiore, un legame con l’azienda più solido, un ridotto tasso di assenteismo e una maggiore creatività.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments