MESSINA. Aumentano i positivi a Messina. Il figlio del primo contagiato ad Oliveri è risultato oggi positivo al test del tampone e, contemporaneamente, anche una donna in fase di pre-ricovero alla Casa di cura di Cristo Re si trova adesso in quarantena presso il proprio domicilio.

Si espande, quindi, il focolaio nel comune della riviera tirrenica, mentre sono arrivati i primi risultati dei test eseguiti a scopo precauzionale dalla clinica di Cristo Re, che aveva richiesto degli esami dopo le vicende che hanno interessato l’Istituto Ortopedico del Mezzogiorno di Ganzirri (Iomi). Nella struttura del centro, informa la direzione sanitaria, pare che siano risultati positivi al primo test tre operatori, ma per l’ufficialità la Casa di cura sta aspettando di eseguire un secondo esame.

Per quanto riguarda la donna, invece, non si trovava all’interno della struttura di Cristo Re: ci è stata solo qualche giorno prima per la fase di pre-ricovero (esami, analisi e test del tampone), quindi è venuta a contatto solo con alcuni sanitari, e non con i pazienti. Nel momento in cui il suo tampone è risultato positivo alla Covid-19, la donna è stata posta in quarantena nella propria abitazione e naturalmente non verrà ricoverata.

Alla Casa di cura hanno già terminato di effettuare i test e fra domani e dopodomani si dovrebbero avere tutti i risultati.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments