MESSINA. Si è concluso a Vulcano l’Erasmus student network Italia. Il progetto, anticipato da una conferenza d’apertura svoltasi presto l’Università degli Studi di Messina (che ha patrocinato e supportato l’evento), ha previsto un viaggio di 4 giorni e 3 notti presso l’Isola di Vulcano con la presenza di circa 800 studenti internazionali, provenienti da Paesi europei ed extraeuropei, che stanno attualmente realizzando un’esperienza di mobilità negli Atenei italiani e di tutta Europa.

Obiettivo quello di promuovere la cultura (naturalistica, paesaggistica, enogastronomica, storica) siciliana attraverso un soggiorno nell’arcipelago eoliano incentivando il turismo in bassa stagione attraverso una serie di attività ideate dal Comitato Organizzatore: kayak, snorkeling, trekking, minicrociere e visite guidate, tornei sportivi, feste a tema,  più un’attività di clean up per tutta l’isola, realizzata grazie all’importante collaborazione di Plastic Free, e con forti azioni di sensibilizzazione, grazie per esempio al supporto della Croce Rossa Italiana, sezione Milazzo – Isole Eolie, i cui volontari hanno svolto attività sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e su quelle della pelle dovute all’esposizione solare, oltre ad attività di primo soccorso.

Davide Lo Presti, capo Comitato Organizzatore Evento Nazionale Messina 2024: “La manifestazione appena svolta è frutto di un impegno costante da parte di giovani volenterosi che amano il proprio territorio e che in esso credono, giovani che hanno non solo scelto di restare ma di creare opportunità e rendere la città un polo sempre più attrattivo per la comunità internazionale. Questo evento è solo uno dei tanti traguardi che abbiamo raggiunto e che apre l’associazione Erasmus Student Network Messina ad una stagione piena di attività che possano ospitare nel territorio studenti provenienti da tutto il mondo, certi della collaborazione con le istituzioni locali fino ad ora sempre disponibili a supportare questo tipo di iniziative”.

Alberto Arbuse, Responsabile per i rapporti con le istituzioni: “Pensare che 800 studenti abbiano scelto l’Isola di Vulcano come viaggio di fine Erasmus ci ha inorgoglito, ed averli visti così felici ci ha fatto emozionare. L’obiettivo era quello di dimostrare che il nostro territorio può e deve essere in prima fila nell’organizzazione di eventi del genere, e siamo davvero contenti di come le istituzioni ed i partner abbiano deciso di portare avanti con noi questa grande sfida dimostratasi un successo incredibile. L’arcipelago eoliano è uno dei tesori più belli che abbiamo, negli ultimi anni ha attraversato non poche difficoltà ma nelle cose bisogna crederci, noi l’abbiamo fatto e, nonostante tutte le paure del caso, abbiamo vinto. Adesso è vietato fermarsi, un percorso è stato intrapreso e sono convinto che, spinti dall’amore e dalla passione per ciò che facciamo, riusciremo a toglierci ancora grosse soddisfazioni”.

Ringraziamo fortemente tutti gli enti, i partner e chiunque abbia deciso di sposare questa manifestazione:

PATROCINI -> Parlamento Europeo, Commissione Europea, Università degli Studi di Messina, Comune di Messina, Comune di Lipari, Assemblea Regionale Siciliana, Assessorato al Turismo Regione Sicilia, Agenzia Italiana per la Gioventù, Consiglio Nazionale Giovani, INDIRE, Centro di Documentazione Europea

COLLABORAZIONI -> Plastic Free, Croce Rossa Italiana, Arcigay, Cantine Settesoli, Birra dello Stretto, Decathlon, Caronte & Tourist, Tarnav, TripTop, Faccini, Rent Paolo, Federalberghi Isole Eolie, Loveolie, Islands of Sicily.

Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments