MESSINA. Il parlamento si arricchisce di una nuova deputata messinese. E’ Maria Flavia Timbro, prima dei non eletti nel collegio proporzionale messinese alle politiche del 2008 tra le file di Liberi e Uguali, che prenderà il posto di Guglielmo Epifani, il deputato di Articolo Uno, segretario del Pd per qualche mese e segretario generale della Cgil, morto oggi pomeriggio.

Liberi e Uguali, lista di coalizione oggi in parlamento con Articolo Uno,  aveva ottenuto a Messina un risultato globalmente migliore rispetto alla media nazionale, cosa che aveva fruttato un seggio nel riparto proporzionale. Maria Flavia Timbro non fu eletta perchè quello messinese è stato l’unico dei tre seggi (tutta la Sicilia Orientale, quindi Messina, Catania e Siracusa) in cui si era candidato Epifani, che quindi andò alla camera con voti messinesi. All’epoca il deputato regionale Claudio Fava si schierò dalla part dell’avvocata messinese, chiedendo ad Epifani di farsi da parte, senza esito.

Maria Flavia Timbro, avvocata, candidata alle amministrative del 2018 e designata come vicesindaca nella lista di centrosinistra che presentava Antonio Saitta come sindaco, è componente della Direzione Regionale di Articolo Uno, è stata indicata da Roberto Speranza come “Responsabile nazionale legalità e la lotta alle mafie“.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments