MESSINA. “Ci interessa una figura segretaria dalle ore 14:00 alle 22:30 Lunedì al venerdì, Sabato dalle 14:00 alle 18:00. Per qualsiasi info contattatemi per email. Paga mensile 250€ grazie. Non perditempo”.

E’ l’annuncio pubblicato dal portale Subito.it con cui una palestra messinese cerca una segretaria. In rosso, bello grande, in alto a destra, c’è la “retribuzione lorda annua”: 3000 euro. Tremila euro per otto ore e mezza di lavoro al giorno e quattro ore nel finesettimana.

In tutto fanno 46,5 ore alla settimana, che moltiplicato i sei giorni lavorativi settimanali per quattro fanno 186 ore al mese, abbuonando qualche giorno. Diviso per i 250 euro di “stipendio”, fanno una retribuzione di un euro e trenta centesimi l’ora. Lordi.

1,34 euro all’ora, 250 euro al mese, tremila euro all’anno. Per otto ore e mezza al giorno, e quattro nel weekend.

Molto meno di un’elemosina, per ottenere la quale il titolo di studio richiesto, come specificato nell’annuncio, è la scuola dell’obbligo

Per la par condicio, c’è anche un’altra inserzione, della stessa palestra, per un istruttore di sala attrezzi. Stessa ditta e stesso inserzionista, quindi uguali condizioni e stessa paga.

Ovviamente “No perditempo“, conclude l’annuncio. Che, si sa, il tempo è denaro. 1,34 euro all’ora, 250 euro al mese, tremila euro all’anno. Per otto ore e mezza al giorno, e quattro nel weekend. Poi dice che a Messina non c’è lavoro.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments