preparazione-risotto-mirtilli-e-zafferano

Ancora fino a ottobre è possibile acquistare dei mirtilli freschi, nella loro stagione di maturazione. Proprio qualche giorno fa, ne abbiamo acquistato una confezione. Oggi, per la redazione di Lettera Emme, e per te che stai leggendo, noi di Primi Veloci, abbiamo deciso di preparare un risotto ai mirtilli molto particolare, che associa il sapore dei frutti di bosco, a quello dello zafferano.

Per preparare questa ricetta, non saranno necessari né carne né formaggio. Si tratta di una ricetta ottima per chi è vegano, o vegetariano, ma anche per chi è a dieta e vuole cucinare un piatto sfizioso che contenga pochissime calorie.

Ingredienti per il risotto ai mirtilli e zafferano

Per la preparazione di questo primo piatto ti occorrono:

  • 100 g di mirtilli
  • 1 bustina di zafferano
  • Un bicchiere di vino rosso
  • Cipolla di Giarratana per il soffritto
  • Alcune foglie di salvia
  • Parmigiano (facoltativo) per la decorazione
  • una noce di burro
  • Sale e pepe quanto basta

Abbiamo scelto di utilizzare il riso Basmati per via della sua cottura piuttosto rapida, la consistenza croccante e il profumo delizioso. Se sceglierai di utilizzare un’altra varietà di riso, considera che i tempi di cottura si allungheranno necessariamente. In alternativa, puoi scegliere del riso Ribe.

Disponi tutti gli ingredienti sul tuo tavolo di lavoro. Avrai davvero poco da preparare. Il motivo è che i mirtilli andranno semplicemente sciacquati. Per il resto, tutti gli ingredienti sono praticamente pronti all’uso.

Disponi tutto accuratamente, in modo da impiegare meno tempo possibile a cercare in dispensa, nella fase di preparazione della ricetta.

Preparazione del risotto mirtilli e zafferano

Inizia la preparazione col tagliare la cipolla. Ti servirà tagliare una fetta sottile di cipolla di Giarratana, per poi sminuzzarla e utilizzarla nel soffritto in cui farai tostare il riso Basmati.

Mi raccomando, tagliuzza la cipolla in maniera molto sottile.

In questa fase potresti anche utilizzare dello scalogno. Tuttavia abbiamo voluto dare al mio piatto la dolcezza tipica della cipolla di Giarratana, che unita al mirtillo e allo zafferano darà sapore e consistenza al piatto.

Munisciti di un salta pasta. Sarà la pentola in cui cucinerai tutta la ricetta.

Felice di sapere che non dovrai sporcare pentole e tegami vari? Non sottovalutare questo particolare: infatti, utilizzare poche pentole renderà veloce anche la fase di pulizia della cucina che, in genere, segue il pranzo.

Nel salta pasta aggiungi un po’ meno di una noce di burro. Accendi il fuoco e, appena il burro si sarà fuso, fai rosolare i pezzetti di cipolla di Giarratana. Quando sarà dorata, metti in pentola il riso Basmati e fallo tostare per bene. È in questa fase che dovrai aggiungere il sale.

Nessun brodo vegetale

Per la preparazione di questo risotto, infatti, abbiamo scelto di non utilizzare alcun brodo vegetale. Sia perché preferiamo evitare di aggiungere conservanti tra gli ingredienti della mia ricetta, sia perché il sapore del brodo vegetale, rischia di dare a ogni risotto il medesimo sapore.

Così, scegliamo, quasi sempre, di irrorare il riso con della semplice acqua, in aggiunta agli ingredienti della ricetta, in modo da tirare fuori tutto il sapore delle pietanze che utilizzo.

Una volta che avrai aggiunto il sale, fai tostare per un minuto il tuo riso. Sfumalo con del vino rosso e inizia a cuocere, aggiungendo, di tanto in tanto, dell’acqua a temperatura ambiente.

A metà cottura, aggiungi metà dei mirtilli.

Continua cuocere e, quando sarai giunto al termine della cottura del Basmati, aggiungi lo zafferano e la quantità di mirtilli residua.

Gira ancora per qualche istante. Infine, puoi aggiungere, o meno, una manciata di parmigiano grattugiato e il resto della noce di burro, per mantecare il tutto.

Noi non abbiamo aggiunto il parmigiano all’interno della ricetta. Tuttavia, abbiamo voluto utilizzare questo ingrediente, sotto forma di una cialda croccante, posta sul riso già impiattato, come decorazione.

Decora con una cialda croccante di parmigiano

Per finire, non possiamo non raccontarti come abbiamo fatto la cialda di parmigiano, da mettere come decorazione sul tuo piatto di risotto con mirtilli e zafferano.

La preparazione è veramente semplice, ma di grande effetto. Ti basterà grattugiare una manciata di parmigiano direttamente dentro una padella antiaderente.

Accendi il fuoco, affinché il parmigiano fonda. Non aggiungere né acqua né altri liquidi, ma attendi, semplicemente, che il formaggio si sciolga.  Una volta fuso il parmigiano spegni pure il fuoco.  Attendi qualche secondo affinché la consistenza del formaggio torni ad essere solida. Basta un minuto e potrai staccare la tua cialda dalla padella antiaderente. Piegala in maniera da conferire movimento al piatto.

A questo punto non dovrai far altro che adagiare la tua cialde croccante di parmigiano, sul tuo risotto con mirtilli e zafferano.

Finisci il piatto decorando con alcuni mirtilli a crudo posti dentro la cialda e sul piatto. Infine spezzetta le foglie di salvia sul risotto, facendogli acquisire un po’ dell’aroma delle foglioline. Voilà, il piatto è pronto!

Autunno, benvenuto a tavola

Il tempo di preparazione di questo risotto si attesta intorno ai 10-12 minuti. Assaporane l’aroma, gioca tra la freschezza del mirtillo e il sapore caldo e accogliente di zafferano e salvia. Sarà un primo piatto perfetto per salutare l’estate e dare il benvenuto all’autunno.

Se la ricetta di oggi ti ha incuriosito e siamo riusciti a farti venire voglia di sperimentare, sappi che su primiveloci.it troverai tante ricette esclusivamente di primi piatti, da preparare in 10 minuti o giù di lì.

Ogni singola ricetta è stata provata e approvata da me, Marialuisa Sanfilippo, e da Giovanni Amato, mio marito.

Insieme, abbiamo scelto e cucinato una vasta gamma di primi piatti, a base di pasta, riso, cereali, e verdure. Scopri il ricettario e inizia a seguirci! Ogni giorno prepareremo per te una nuova ricetta, non vorrai mica perdertela?

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments