Menu

 

MESSINA. Sono stati aggiudicati alla ditta Ingegneria Costruzioni Colombrita i lavori per la riqualificazione della linea tramviaria di Messina. L’azienda ha offerto un ribasso pari al 13,222% sull’importo posto a base di gara di € 25.759.009,34, ovvero € 22.353.153,125. I cantieri dovrebbero partire entro l’estate 2023, dopo la convocazione della Conferenza Speciale di Servizi da parte dell’Assessorato Regionale alle Infrastrutture.

“Con l’aggiudicazione della gara si avvicina sempre più il processo di rinnovamento della linea tramviaria di Messina – dichiara il presidente di ATM, Giuseppe Campagna – che vedrà a breve la messa in servizio della quarta vettura revampizzata, che già è stata consegnata ed è in attesa del collaudo in loco. Al termine dei lavori la nostra città potrà godere di un servizio all’avanguardia totalmente rivoluzionato con la flotta tram al completo”.

 

 

 

I lavori prevedono il passaggio a binario singolo, con interscambio nelle aree di Provinciale – Palazzo Palano e della via Vittorio Emanuele II e il completo rifacimento del manto stradale. Tra gli altri interventi programmati anche la riqualificazione architettonica di Piazza della Repubblica, l’abbattimento delle barriere per favorire l’accesso al mare nell’area della cortina del porto e interventi di ampliamento del verde pubblico. Previsto anche il rifacimento dei capolinea del tram, delle fermate e dell’impiantistica.

A subire i maggiori cambiamenti saranno alcuni punti del percorso, i più critici (e criticati). Nella zona di palazzo Palano a Provinciale si passerà da due a un solo binario, dando più spazio al marciapiede, con sistema elettronico che gestirà le precedenze.

 

Anche Villa Dante sarà rivoluzionata, rendendola più fruibile con l’eliminazione di muri e cancelli. In viale San Martino si allargheranno i marciapiedi e sarà creata una pista ciclabile, con un abbassamento dei cordoli per evitare l’effetto “cesura”.

 

piazza Cairoli ci saranno nuove pensiline, e sarà demolita la “tarigghia” sulla quale da sempre si è scatenata l’ilarità dei messinesi.

 

piazza Stazione sarà ridisegnato il perimetro della piazza, con l’eliminazione della rotatoria, col tram che da via Cannizzaro svolterà direttamente in via La Farina e quindi in via Primo Settembre, evitando di passare di fronte alla stazione vera e propria.

 

In via Primo Settembre sarà rifatto il manto stradale, integralmente in “basolato” storico.

La cortina del porto sarà allargata grazie alla riduzione da due a un binario, con un affaccio sul porto diverso e raddoppiato, e “barriere” meno impattanti, con avvisi acustici che sopperiranno alla minore invasività.

 

Stessa cosa in largo Marinai russi, con un marciapiede finalmente fruibile.

Anche gli spazi di fermata, infine, saranno rimodulati, con nuove pensiline e sistemi di “infotainmnent” del tutto nuovi.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments