CAPO D’ORLANDO. Più di un centinaio di confezioni di artifici pirotecnici scaduti, stipati in un soppalco e privi di marchio CE. È quanto rinvenuto e sequestrato all’interno di un esercizio commerciale di Brolo dalla Squadra Amministrativa del Commissariato di Capo d’Orlando, impegnata, nei giorni scorsi, in specifici controlli volti alla prevenzione e alla repressione della vendita abusiva degli artifici pirotecnici.

Altre venti confezioni circa  sono state trovate sugli scaffali del negozio del centro cittadino di Brolo, pronte ad essere vendute: anche in questo caso i fuochi erano scaduti dal 2019 e con contenuto esplosivo netto al pezzo di 300 mg, superiore a quello previsto dalla norma per i venditori al dettaglio non muniti di licenza di P.S. fissato per 150 mg al pezzo.

I Poliziotti hanno pertanto proceduto a deferire alla Procura della Repubblica di Patti il titolare dell’esercizio commerciale per vendita di materiale esplodente non classificato, nonché per il reato di commercio abusivo di materiale esplodente.

Tutto il materiale rinvenuto è stato invece sottoposto a sequestro.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments