MESSINA. “A pochi giorni dal contraddittorio con la Corte dei Conti in merito all’istruttoria del Piano di riequilibrio finanziario, il Sindaco rimescola ancora i conti ingarbugliando ancora di più lo scenario finanziario dell’ente allontanandolo dalla richiesta di chiarezza avanzata dalla stessa Corte e, cosa ancora più grave, dichiarando fatti a dir poco sconcertanti che mettono in dubbio la veridicità dei dati contabili inseriti nel Piano di riequilibrio finanziario pluriennale approvato nel 2018″. Così si legge in una nota congiunta del segretario provinciale Nino Bartolotta, del segretario cittadino Franco De Domenico e dei consiglieri comunali Pd e Liberame sul piano di riequilibrio finanziario del Comune di Messina.

“Le repentine manovre economico finanziarie del Sindaco, in questi anni, non hanno prodotto risultati tangibili per l’Ente ma soltanto sancito il fallimento del “Salvamessina” tanto decantato dal sindaco e un rinvio del verdetto finale della Corte dei Conti sulla validità o meno del Piano – continua la nota – Urge un’assunzione di matura responsabilità per porre in essere una reale operazione di verità sui conti e sul concreto stato di equilibrio economico finanziario del comune. In assenza di ciò, non si farà altro che rinviare lo stato di perenne crisi in cui da anni versa il Comune di Messina”

“Il Pd, in tutte le sue componenti, chiede che si faccia chiarezza sull’argomento perché il futuro finanziario di Messina non può essere considerato una questione che riguarda solo De Luca e la sua giunta ma tutta la comunità messinese”, concludono gli esponenti.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments