Sono stati 15 mila 550 i votanti di domenica nei 67 gazebo del Messinese. Nel 2013, invece, il dato finale dei partecipanti si era attestato a quota 16.044. Nessun grande scossone, quindi, dalla fuoriuscita di Francantonio Genovese, l’uomo che aveva fatto registrare record nazionali per il Pd a Messina. Dato che di certo apre interessanti interrogativi su chi possa avere raccolto l’eredità dell’ex ras in città e in provincia.

Intanto i dati definitivi non ufficiali forniti dal Pd di Messina mostrano un risultato per Renzi più ridotto rispetto ai numeri nazionali, mentre risale qualche punto percentuale nel capoluogo, dove Orlando raggiunge il 27,9 per cento. In provincia registra il 25,5 per cento, invece, Emiliano, contro un risicato 10,5 a Messina, segno che l’endorsement di Giuseppe Antoci al candidato pugliese ha dato i suoi frutti in provincia.

Ma ecco tutti i numeri in provincia nel dettaglio. I dati definitivi provinciali non ufficiali vedono Orlando (2.863 – 18.5%), Emiliano (3.934 – 25.5%), Renzi (8.653 – 56%). In città, invece, le mozioni si sono attestate sui seguenti risultati: Orlando 27.9%, Emiliano 10.5%, Renzi 61.7%.

In tutta la Sicilia sono stati 100 mila i votanti. Renzi ha raggiunto il 62  per cento, vincendo in tutte le province tranne che a Caltanissetta dove ha vinto Orlando col 40,01, mentre Renzi ha ottenuto solo il 39,5 ed Emiliano il 20,04. 

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Nicola Pètrina
Nicola Pètrina
2 Maggio 2017 12:02

La partecipazione il PD la realizza solo con l’evento dei gazebo. Non c’è partecipazione tutti giorni, non ce n’è nelle strade della città, nei comuni della provincia nei quali il PD è assente. E’ Renzi che attira l’elettorato, non certo il fantasma del PD messinese. Spero d’ora in poi si lavori per costruire una partecipazione quotidiana dei cittadini, e non solo un episodio di una domenica.