MESSINA. Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia da Coronavirus, tra le tradizionali fiere, feste e sagre della Sicilia e dei suoi borghi torna anche la sagra della nocciola a Badiavecchia, il piccolo borgo frazione di Novara di Sicilia che per la 15esima volta accoglierà turisti e visitatori questo weekend: sabato 1 e domenica 2 ottobre.

L’intero paesino sui Nebrodi sarà adibito per la festa patronale di Sant’Ugo e come ormai di consuetudine darà l’opportunità ai visitatori di assaggiare più e più prodotti tutti a base di nocciole. Nocciole, naturalmente, raccolte proprio nei boschi di quelle zone, così come da antica tradizione del luogo.

Dal pranzo del sabato sarà, infatti, possibile assaggiare la salsiccia alla nocciola, i dolci sempre a base di nocciole e, da quest’anno, anche l’arancino con la granella di nocciole, novità introdotta per questa 15esima edizione della sagra.

Sarà possibile visitare il borgo, con la chiesa restaurata recentemente; sabato, a partire dalle 21, ci sarà il gruppo musicale “Gmade by self” per intrattenere la serata; mentre domenica pomeriggio, fino alla celebrazione ucaristica delle 18:30, l’intrattenimento musicale sarà ad opera di “Depa & movingmore deejay”. Le altre messe, invece, saranno celebrate sabato alle 18:30 e domenica alle 11. Se dovesse piovere? Il comitato organizzatore rassicura di aver preso le adeguate misure: ci sono delle aree per ripararsi dalla pioggia e le postazioni sono organizzate per continuare a servire i clienti anche in caso di pioggia.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments