MESSINA. La provincia in cui in percentuale si sono elevati più Daspo tra le stagioni 2014/15 e 2015/16? E’ Messina: un incremento del 657,14%, che corrisponde ad un passaggio da 7 a 53 divieti di assistere a manifestazioni sportive nel giro di una sola stagione.

E’ quanto racconta il rapporto 2016 dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive del Ministero dell’Interno, che si occupa di monitorare gli incidenti, gli scontri ed i provvedimenti nell’ambito delle manifestazioni sportive. Il dato di Messina si riferisce quindi a tutti gli sport, ma non è scorporato, e se si considera che in totale i Daspo elevati in Italia sono 2354, e di questi, quelli che riguardano il calcio sono 2283, le considerazioni sono presto fatte.

Dai “soli” 7 Daspo del 2014/15, la provincia di Messina è passata a ben 57 provvedimento nel giro di un anno: un numero non elevato in assoluto, ma che si piazza comunque nella parte altra della classifica. Per fare un paragone, la provincia che nel 2015/16 ne ha avuti di più è Roma con 203, mentre Gorizia, Verbania, Asti e Campobasso non ne hanno ricevuto nemmeno uno, mentre Reggio Calabria ne conta 68 (uguali all’anno precedente), Palermo 46 e Catania 29 (e 57 la stagione precedente).

Trend in salita, a Messina (stavolta città) anche per i provvedimenti per tifoseria, che passano da zero a tre nel giro di un anno.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments