MESSINA. Sono stati ultimati i lavori di sfalciatura di rovi, diserbo di erbe infestanti e rimozione di rifiuti di ogni genere effettuati durante i mesi di novembre e dicembre lungo le aree perimetrali dei laghi Ganzirri e Faro, zona A della riserva naturale orientata “Laguna di Capo Peloro”.

Il corposo intervento, reso necessario dalla mancanza manutenzione degli ultimi anni a causa delle scarse risorse finanziarie, è stato voluto dalla Città Metropolitana di Messina e gestito dalla VI Direzione “Ambiente”, diretta da Armando Cappadonia. Per la prima volta
dall’istituzione dell’area protetta è stata posta in essere un’azione congiunta tra i vari Enti competenti per territorio. Regione Siciliana, Città Metropolitana e Comune di Messina hanno impiegato sinergicamente risorse, uomini e mezzi per restituire decoro ad un’area di elevata valenza ambientale. Il Commissario  Straordinario, Francesco Calanna ha manifestato grande soddisfazione per l’azione sinergica fra Enti per la tutela di questo inestimabile bene ambientale.

I lavori sono stati finanziati dalla Regione siciliana ed eseguiti dalla società regionale “Servizi ausiliari Sicilia S.C.p.A.”, incaricata dall’Assessorato Regionale Territorio ed
Ambiente. La collaborazione sinergica di Messinambiente, diretta da Natale Cucè, e del personale della Protezione Civile della Città Metropolitana, coordinato da Francesco Cristaudo, ha consentito l’efficace svolgimento dei lavori.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments