MESSINA. Le conseguenze del Covid-19 continuano a mietere le sue vittime fra i locali e le attività culturali messinesi. Ultima a farne le spese è “La Stanza dello Scirocco”, piccolo e accogliente ritrovo sito in via del Vespro che negli anni si è distinto per l’offerta ricreativa e l’originalità delle proposte: un piccolo “rifugio” per tanti ragazzi e ragazze che nelle stanze colorate del circolo, e nel suo cortile esterno, hanno trovato un ambiente rilassato e stimolante con pochi eguali in città.

Fondato nel 2014, il locale ha ospitato negli anni numerose iniziative di spessore, fra cui mercatini del vinile, concerti acustici, corsi di scacchi, mostre, laboratori di scrittura e aperitivi con proposte vegan e prodotti a km zero.

Di seguito il messaggio di commiato dei titolari Jessica D’Arrigo e Mario Mantineo, pubblicato sui social:

“Cari amici e soci,
purtroppo La Stanza dello Scirocco è costretta a chiudere i battenti.

L’emergenza sanitaria che ha colpito l’intero pianeta ci ha piegato: le autorità non hanno tenuto conto delle realtà del no profit culturale e per noi è stato impossibile sopravvivere senza entrate;
così non abbiamo avuto altra scelta se non la risoluzione del contratto di affitto.

Un grandissimo GRAZIE a tutti voi che per quasi sei anni ci avete sostenuto e incoraggiato, contribuendo all’identità stessa di un luogo che qualcuno ha definito magico, uno spazio capace di trasmettere energie e valori positivi”.

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments