Erano accusati di essere i “traghettatori” di un gruppo di migranti, i due giovani assolti dall’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Emanuel Igwe Naetochurwu e Adama Bassel giunsero in città con lo sbarco del 29 maggio 2016. Facevano parte dei 400 migranti arrivati a bordo di una nave della Guardia Costiera che li aveva salvati al largo delle coste libiche mentre cercavano di attraversare il Canale di Sicilia su tre gommoni. Alcuni migranti, che avevano indicato nei due giovani i presunti scafisti, si sono resi irreperibili quindi non è stato più possibile sentirli nel processo che si è svolto davanti alla Seconda sezione penale del tribunale. Non sono state acquisite le dichiarazioni di sommarie informazioni rese dai testimoni, da qui la richiesta di assoluzione dello stesso pubblico ministero. Richiesta accolta dal tribunale che ha assolto entrambi. I difensori, gli avvocati Rosa Guglielmo e Ilaria Intelisano, hanno invece sostenuto l’innocenza dei loro assistiti.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments