Roberto Scipilliti

E’ un giallo la tragica fine di Roberto Scipilliti, 55 anni, il vigile del fuoco scomparso da Roccalumera e ritrovato cadavere dopo nove giorni a Savoca. L’autopsia ha rivelato che è stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca. Non è chiaro se è stato fatto inginocchiare prima di essere ucciso. Il proiettile è entrato ed uscito, ma non è stato trovato dai carabinieri che hanno battuto palmo a palmo la zona. Non è escluso che comunque si possa arrivare al calibro attraverso l’analisi balistica. Molto probabilmente la morte risale allo stesso giorno della scomparsa. Il vigile del fuoco aveva fatto perdere le tracce il 4 gennaio scorso. Era uscito di casa nel primo pomeriggio. La sua auto, un fuoristrada, era stata ritrovata sul lungomare di Santa Teresa Riva. Di lui nessuna traccia, giorni di silenzio. Sabato pomeriggio la svolta, il vigile del fuoco è stato trovato riverso in fondo ad un dirupo di contrada Rina a margine di una strada provinciale agricola. A scorgere il cadavere, un cane del gruppo cinofili che aiutava nelle ricerche i carabinieri e gli stessi colleghi dell’uomo.  Il corpo era parzialmente coperto da neve e da un sacco nero. Scipilliti indossava una giacca k-way. Le ricerche si erano concentrate nelle campagne di Savoca dopo che un trasmettitore aveva agganciato dei segnali del telefonino del vigile del fuoco. Quel segnale ha permesso di dirigere le ricerche in una zona ben precisa. Come Scipilliti è arrivato fino a quel punto, con chi era, chi aveva incontrato e perché è stato ucciso con un colpo in testa come quella che appare un’esecuzione, sono tutti interrogativi ancora senza una risposta, al centro di un’indagine svolta dai carabinieri della Compagnia Sud coordinati dalla procura. Gli investigatori stanno controllando la rete dei contatti, le sue telefonate ed  anche il passato di Scipilliti che qualche anno fa era stato coinvolto in un’inchiesta sulle truffe all’Agea, l’agenzia per le erogazioni in agricoltura e all’Ue.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments