«La Sicilia è tra le mete turistiche più gettonate capace di attrarre l’interesse ed i gusti di una platea variegata di visitatori e turisti italiani e stranieri affascinati dal clima mite e caldo, per i molteplici prodotti enogastronomici, per le meravigliose opere storico monumentali, per i paesaggi tipici della macchia mediterranea lussureggianti che spaziano dalle montagne al mare, per la bellezza manifesta della cultura e della storia arabo-normana e le testimonianze greco-romane testimoniate dagli innumerevoli siti archeologici insieme alla posizione geografica centrale nel Mediterraneo che esaltano luoghi incantevoli e che meritano massima attenzione per essere ancora e di più curati e valorizzati» Nasce da qui la proposta del consigliere VI Circoscrizione Comune di Messina Mario Biancuzzo, che mira ad incrementare la crescita dello sviluppo turistico dell’isola, malgrado le note carenze strutturali ed infrastrutturali e le difficoltà di assicurare rapidi collegamenti che penalizzarono la crescita del settore e rallentano il progresso economico. Il progetto intende promuovere ed incentivare la scelta da parte dei visitatori a trascorrere un periodo di vacanza in Sicilia in prevalenza nei periodi di bassa stagione (esempio maggio-giugno settembre-ottobre) col supporto di un’operazione marketing ad hoc, commisurando la domanda con l’offerta mediante il parziale rimborso delle spese di soggiorno (la cui percentuale è da definire) per periodi non inferiori ad una settimana fruibili presso una struttura alberghiera dell’isola. Il maggiore esborso per la Regione a sostegno del minor introito dei singoli operatori, potrà essere finanziato dal maggior gettito fiscale che si verrà a determinare implementando le presenze ed i relativi consumi di vitto e alloggio che coinvolgerebbe anche l’introito del settore. La Regione attraverso l’addizionale regionale rientrerebbe dell’esborso iniziale e quindi del sacrificio finanziario sostenuto. 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments