Malamuri, il film di Federico Maio, Carmelo Farini e Carmelo Cambria arriva all’Uci Cinemas di Messina, Catania e Palermo. Il primo lungometraggio della produzione cinematografica indipendente Ventitreesimastrada Film, verrà proiettato oggi, martedì 28 novembre, alle 21, nelle sale cinematografiche delle tre città siciliane.  La pellicola già lo scorso anno, al Cinema Liga di Milazzo,  ha registrato un sold out di 1200 presenze.

“Malamuri”, realizzato nell’estate del 2016 proprio da Federico Maio (regista), Carmelo Farini (direttore della fotografia), e Carmelo Cambria (foley artist) in collaborazione con la compagnia teatrale “Le Nuove Immagini”, denuncia il bigottismo e l’ignoranza ed esalta la speranza, la voglia di sognare ed il legame che gli isolani hanno nei confronti della Sicilia.
 L’intento, infatti, è proprio quello di invogliare i giovani ad investire sul loro futuro nella terra d’origine.

Una parte delle riprese sono state girate nelle strutture dell’associazione “Il Giglio – Associazione Barone Lucifero” e nei ventitre ettari di uliveti circostanti. Le restanti scene nella Valle del Mela e a Gualtieri Sicaminò, paesini del messinese che bene si prestano all’ambientazione del film. “Malamuri”, già presentato e apprezzato anche oltreocenao alla settimana italiana in Canada, è ambientato nella Sicilia degli anni ’50, dove una giovane ragazza di nome Carmela, la protagonista, lavora nella sartoria della madre. Carmela ritrova il corpo di un magistrato assassinato dalla mafia, e questo la catapulterà al centro di una serie di eventi che la porteranno a conoscere Fausto, giornalista del Corriere della Sera arrivato da Roma per indagare proprio sull’omicidio.Il giovane porterà una ventata di libertà nella chiusura mentale e culturale del piccolo paesino. E la protagonista troverà il coraggio di ribellarsi al padre padrone e cercare una nuova strada per il suo futuro.
 La trama è interessante e avvincente, lo stile registico accattivante e moderno, i colori caldi e piacevoli, le location spaziano dalla montagna al mare proprio per mettere in evidenza la varietà e la ricchezza naturalistica della Sicilia.

E dopo questo traguardo i ragazzi di Ventitreesimastrada Film sono già a lavoro per il nuovo film “Dumilapassi”. «Questo nuovo progetto – dicono –  ha ancora una volta l’obiettivo di portare avanti la nostra terra e le eccellenze appartenenti. Lo sviluppo sul piano artistico, culturale e turistico tramite il cinema». Si tratta un film di 90 minuti che racconterà le vicende di alcuni prigionieri di guerra negli anni del Nazifascismo, che si troveranno a fuggire dai Tedeschi e a percorrere l’intera penisola italiana per ritornare nella loro amata terra, la Sicilia.
 Questa storia sarà anche attorniata da una fantastica vicenda sentimentale, che vedrà il protagonista incontrare una ragazza parigina. Il lungometraggio sarà girato nella valle del Mela ea Milazzo
Alcune scene sono previste in varie location di quasi tutte le province siciliane e una scena sarà girata a Parigi.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments