MESSINA. Dopo oltre 20 anni di oscurità è stato ripristinato l’impianto di pubblica illuminazione all’isolato 13, sul Viale Giostra, in presenza degli assessori comunali Dafne Musolino e Massimiliano Minutoli.

La richiesta, da parte della V Circoscrizione, a firma del presidente, Ivan Cutè e del consigliere Giovanni Bucalo, era stata inoltrata lo scorso 22 febbraio 2019 al Dipartimento Lavori Pubblici. A seguire, con nota del 04 Marzo – si legge in un comunicato inoltrato da Cutè – il direttore di sezione Salvatore Saglimbeni ed il dirigente Antonio Amato respinsero la nota spiegando che la richiesta …riguarda l’illuminazione di aree di proprietà dell’Iacp o suoi aventi causa, alle quali non può attagliarsi la dotta disquisizione giuridica che supporta la richiesta.”

“In effetti – scrive ancora il presidente del V Quartiere – dalla Circoscrizione era pervenuta una dettagliata richiesta supportata dalla normativa vigente, che comprendeva una tesi rafforzata dalle norme del Codice della Strada ed alcune sentenze della Corte di Cassazione e del Consiglio di Stato. Ed è cosi che la palla passa all’amministrazione comunale, chiamata in causa dagli stessi promotori, che con relativi sopralluoghi tecnici ha dato atto della fondatezza delle circostanze rilevate dalla V Circoscrizione.Tra l’esultanza degli abitanti e quella del Consiglio della V Circoscrizione, finalmente torna la luce in una delle zone del Rione di Giostra, più trascurate fino al recente passato».

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments