MESSINA. Anche il comune di Messina ha aderito alla campagna nazionale  “Il Maggio dei libri 2021”, istituita sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

A renderlo noto l’assessore alla cultura Enzo Caruso che aggiunge: “Con l’obiettivo di sottolineare e promuovere il valore sociale della lettura come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, quest’anno vedrà una speciale edizione web per l’emergenza coronavirus. L’iniziativa, ideata e sostenuta dal Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, nel suo undicesimo anno di vita, darà spazio ad attività, eventi e occasioni di lettura, da condividere online o in presenza (su prenotazione) in relazione a ciò che la normativa vigente consentirà.”

Il “Maggio dei libri” inizierà ufficialmente con la giornata del libro il 23 aprile e si protrarrà sino al 31 maggio. Sarà possibile partecipare all’evento mediante adesione all’avviso pubblicato sul sito del comune entro le 13:00 del 7 aprile.

“L’Assessorato alla Cultura- ha continuato Caruso- è al lavoro con il Servizio Pubblica Istruzione e Cultura per organizzare un calendario aperto a tutti che possa coinvolgere associazioni, librerie, editori, biblioteche ed enti privati con l’obiettivo di sottolineare e rafforzare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale di una comunità”.

Le giornate prevedono una diversificazione di proposte aventi per oggetto “la lettura e il libro” (reading nelle scuole, eventi sui social, presentazione di libri, gruppi di lettura ecc.) e prenderanno spunto dai filoni tematici proposti dal programma nazionale che quest’anno è dedicato all’ “Amor”. Il tema scelto è incentrato su tre filoni tematici principali dedicati a Dante nell’anno del 700° anniversario della sua morte, ispirati ad tre suoi versi:

 “Amor… ch’a nullo amato amar perdona”, incentrato sull’amore come sentimento totale che appaga chi lo prova e che diventa ancora più potente, se indirizzato verso il prossimo come solidarietà, empatia, comprensione e accettazione. Questo filone è quindi dedicato all’amore nel senso più classico del termine e alla sua accezione più sociale e di apertura verso l’altro. Focus sulla poesia, capace di elevare al massimo grado i sentimenti, ma anche sulla narrativa in prosa e qualunque libro tocchi le corde più profonde dell’animo.

 “Amor… che ne la mente mi ragiona”, questo tipo di amore è quello indissolubilmente legato all’intelletto; è la passione per la razionalità e la conoscenza, le stesse che avevano spinto Ulisse a intraprendere i suoi viaggi: ecco allora il filone per esplorare il genere del reportage e quello giornalistico, le forme contemporanee di narrazione che più rispondono al bisogno di conoscere e interrogarsi sul presente e i suoi continui mutamenti;

 “Amor… che move il sole e l’ altre stelle”, declinazione tematica che richiama la concezione dantesca di amore universale, inizio e fine di tutto, i due estremi sui quali l’umanità da sempre si interroga: questo filone è pensato per dare risalto a riflessioni di filosofia, religione, psicologia, divulgazione scientifica e salvaguardia ambientale, interpretando l’amore come desiderio di conoscenza, cura e tutela di ciò che ci circonda.

Saranno prese in considerazione solo le proposte legate al mondo del libro e della lettura rivolte ad adulti, bambini, anziani, persone con disabilità, che siano svolte in presenza o all’aperto, compatibilmente con le misure vigenti in materia di emergenza sanitaria da Covid 19, oppure online, sotto forma di video e dirette, aventi per oggetto uno dei filoni tematici scelti dal Maggio dei Libri 2021 ma anche relative a ”l’Amor per la propria terra”. Cuore dell’evento sarà il Palazzo della Cultura “Antonello da Messina”.

“Compatibilmente a quanto ci sarà consentito fare – conclude l’assessore Caruso – auspico di tornare a sentire respirare nella nostra città aria di cultura, di parole e di suggestioni che solo nei libri si possono trovare. Chiedo una santa alleanza di menti, di sensibilità, di amore per l’anima, che a Messina mancano da tanto tempo, soffocati dalla paura del contatto umano del quale siamo stati recentemente privati”.

guest

3 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Fonte […]

fiorellolaguardia
fiorellolaguardia
23 Marzo 2021 14:13

Ahahaah

trackback

[…] del programma previsto dal “Maggio dei Libri 2021”, giovedì mattina sarà allestita al Palacultura la mostra dal titolo “Per una cultura del […]