MESSINA. Il comune di Messina modifica le scadenze della Tari e degli avvisi di pagamento per il 2024: si legge nella delibera di giunta che fissa i termini, che è “necessario dover rinviare le scadenze anche al fine di evitare l’emissione di documenti con evidenti errori formali e di conseguenza dei disagi all’utenza e specificare la percentuale del tributo da richiedere in acconto e saldo”. In una seduta di giunta, infatti, è stato deciso di adottare, come termini, il 30/08/2024 per il versamento in rata unica in acconto, la stessa data per il versamento della prima rata in acconto, il  30/10/2024 per la seconda e il versamento della rata unica a saldo entro il 30/12/2024.

Perchè le modifiche? “A settembre 2023 – si legge nel corpo della delibera approvata dalla giunta – è stato adottato il nuovo sistema operativo per la gestione della Tari. Il dipartimento, in ragione del succitato cambio di software, ha dovuto svolgere in questi mesi una mole di lavoro importante al fine di portare a regime la gestione del servizio. Il servizio – continua il documento – ha posto una imponente attività di lotta all’evasione, dei contribuenti fantasma, che ha comportato uno straordinario impegno da parte degli uffici“.

Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments