CATANIA. Si chiama Radicepura Garden Festival ed è il primo evento internazionale dedicato al garden design e all’architettura del paesaggio del Mediterraneo. L’evento, che si svolgerà a Giarre dal 21 aprile al 21 ottobre vedrà il coinvolgimento di giovani designer, istituzioni, imprese, esperti di paesaggismo, dell’arte e dell’architettura.

In scena per sei mesi nel parco botanico di Radicepura, ai piedi dell’Etna, consentirà a tutti gli amanti del verde di visitare quattordici giardini con 800 specie e oltre 5000 varietà, grazie all’attività portata avanti da oltre 50 anni da Venerando Faro. Promotrice del festival è la Fondazione Radicepura, associazione dedicata alla tutela e alla valorizzazione della natura e dell’ambiente.

Tanti i designer e i paesaggisti coinvolti nel progetto, che ispirandosi al tema dell’Esperienza Mediterranea, hanno lavorato con l’obiettivo di creare un evento che unisse arte, cultura enogastronomica e tutela dell’ambiente, al fine  di valorizzare l’eccellenza botanica del territorio siciliano.

Fra i 14 giardini visitabili anche  quattro particolari installazioni vegetali: l’Anamorfosi, creazione artistica-botanica realizzata da François Abélanet, il Giardino Italia, una sagoma dello Stivale allestita con le piante che rappresentano la biodiversità italiana, il Giardino della Dieta Mediterranea, ideato dallo studio Coloco, e La Macchia di Donatello Chirico, uno spazio ricreativo dove ogni visitatore avrà la possibilità di dipingere la propria macchia indelebile su una tela.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments